M'abituerò

M’abituerò a non trovarti, m’abituerò a voltarmi e non ci sarai. M’abituerò a non pensarti quasi mai quasi mai quasi mai. Spero che ti sia presa tutto ma avrai lasciato qualche fotografia, e[...]

LigabueM’abituerò a non trovarti,
m’abituerò a voltarmi e non ci sarai.
M’abituerò a non pensarti quasi mai
quasi mai
quasi mai.

Spero che ti sia presa tutto
ma avrai lasciato qualche fotografia,
e l’avrai messa lì apposta sul letto
per ricordarmi che sorriderai ancora.
Ma via, come ci fosse da sapere chi ha ragione,
oppure ci dovessimo far male, male.

M’abituerò a non trovarti,
m’abituerò a voltarmi e non ci sarai.
M’abituerò a non pensarti quasi mai
quasi mai
quasi mai.

Spero che sia finito tutto
e che non porti la tua faccia mai più qua,
per il resto andrò come un matto,
un’altra donna, e poi,
e poi vedrai che passerà.
Ma è come ci fosse da sapere chi ha ragione
oppure ci dovessimo far male, male.

M’abituerò a non trovarti,
m’abituerò a voltarmi e non ci sarai.
M’abituerò a non pensarti quasi mai
quasi mai
quasi mai.

M’abituerò a non trovarti,
io m’abituerò a voltarmi e non ci sarai.
M’abituerò a non pensarti quasi mai
quasi mai
quasi mai.

M’abituerò a non trovarti,
io m’abituerò a voltarmi e non ci sarai.
M’abituerò a non voltarmi,
io m’abituerò quasi mai
quasi mai
quasi mai.

Pezzo inedito eppure molto amato dai fan di Ligabue, l’unica registrazione disponibile risale al luglio del 1987, effettuata durante un live a Correggio con gli Orazero.

Iolowcost

Una vita a basso costo?

Visita subito il nostro portale!