Questo sito contribuisce alla audience di

Ligabue e i ClanDestino

Dall'incontro nel 1989 alla rottura del 1994, passando per quattro album e quasi 300 concerti

clandestinoNel 1989 Luciano Ligabue, pressochè sconosciuto, è in cerca di una band per incidere il suo primo album. Assistendo a un concerto dei Pekino conosce due componenti di questa band, il chitarrista Max Cottafavi e il batterista Gigi Cavalli Cocchi, e li convince a unirsi a lui. A loro si unisce il bassista Luciano Ghezzi: i quattro entrano in studio per registrare “Ligabue”, che uscirà nel 1990.

Mentre si aggiunge Giovanni Marani alle tastiere,prende il via il Never Ending tour, oltre 250 concerti in giro per l’Italia. Nel frattempo vengono incisi “Lambrusco coltelli rose & popcorn” (1991: è in questo periodo che il gruppo prende il nome di ClanDestino) e “Sopravvissuti e sopravviventi” (1993, con Gianfranco Fornaciari al posto di Marani alle tastiere).

Dopo la registrazione di “A che ora è la fine del mondo“, tuttavia, tensioni crescenti e divergenze di vedute porteranno a una rottura tra Ligabue e i ClanDestino.

(Foto tratta dal web)