Questo sito contribuisce alla audience di

Gay: Niente paura come No direction home

Volevo creare un ritratto dell'Italia degli ultimi trent'anni, narrando la crisi della politica e cercando di scoprire cos'è per noi l'identità nazionale"

niente pauraPiergiorgio Gay, il regista di “Niente paura - come siamo come eravamo e le canzoni di Luciano Ligabue”, ha raccontato a Rockol.it alcuni retroscena riguardanti la realizzazione del film.

“Per realizzarlo - ha raccontato - mi sono ispirato a ‘No direction home’ di Martin Scorsese: è bellissima biografia di Bob Dylan, e allo stesso tempo racconta in generale l’America degli anni Sessanta. Io ho cercato di fare più o meno la stessa cosa: volevo creare un ritratto dell’Italia degli ultimi trent’anni, narrando la crisi della politica e cercando di scoprire cos’è per noi l’identità nazionale. Proprio per questo ho scelto Ligabue: è popolare, tutti conoscono le sue canzoni, ma è anche molto importante da un punto di vista simbolico. Non è un cantautore impegnato nel senso classico del termine, però spesso si esprime su questioni che a me stanno molto a cuore. La sua frase ‘Questo paese non è di chi lo governa ma di chi lo abita’ mi ha colpito e mi ha fatto riflettere. È una persona cosciente di quello che gli sta intorno”.

(Foto tratta dal web)