Questo sito contribuisce alla audience di

Lettere d'amore nel frigo - prima che il nome apparisse sul display

"e mentre ero in aria mi hai scagliato la pietra che per te era tutto meno che la prima"

lettere d'amore nel frigo
sono stato
il gatto che hai fatto roteare
per la coda
fino a lanciarlo
e mentre ero in aria
mi hai scagliato la pietra
che per te era tutto
meno che la prima
e con l’indulgenza
delle mani sui fianchi
hai permesso che cadessi
sulle mie zampe

se non ricordo male
sono stato la lucertola
trafitta a terra
dal tuo ago
scodinzolavo corpo e coda
finché ho dovuto scegliere
di lasciare la coda lì
a cavarsela da sola
in qualche modo
sei riuscita a farti
ringraziare da me

per un po’ ero la rana
con in bocca il tuo compressore
mi hai gonfiato
fino a rendere inutili
le mie zampe
era impossibile
andare a fondo
ma ancora troppo poco
per galleggiare il cielo
eppure sembravi convinta
di migliorare il mondo
mentre mi dicevi
ecco i tuoi sorsi d’aria

nel mio cibo per cani
hai nascosto un petardo
con la miccia lunghissima
e una volta che l’ho ingoiato
lo hai acceso
ti ho chiesto
come andrà a finire
mi hai risposto
è più forte di me

ti ho lasciato un biglietto
c’era scritto
è stato davvero bello
me ne hai lasciato uno
anche tu
e sopra c’era
nessuno
è
più crudele
di te

(Foto: http://festival.blogosfere.it/images/ligapoesie.jpg)