Questo sito contribuisce alla audience di

Lettere d'amore nel frigo - i vestiti sulla sedia

Ecco una delle poesie tratte dalla raccolta di Luciano Ligabue

lettere d'amore nel frigo
non seppe resistere
quando lei disse
sono separata da otto mesi
gli toccò dirle
sei sempre stata separata
aprirono le scommesse
sulla durata del loro
andarsi bene
in genere gli ottimisti
non vincono spesso
vincono tanto

Qui, in questa raccolta, c’è la totale assenza di canzone, è inutile provare ad applicargliela, magari ricorrendo ad un suo «motivo» o ricalcando un suo «tema». No, qui c’è Ligabue che scrive poesie, aspre o in rima, secche e sincopate. C’è una nudità di pelle poetica, un mostrare l’urgenza del concetto, il lampo e la sintesi di un antilirismo dichiarato.

(dalla prefazione di Nico Orengo)

(Foto: http://festival.blogosfere.it/images/ligapoesie.jpg)