Questo sito contribuisce alla audience di

Trekking in Liguria: passeggiate ed escursioni - Parte 2

La costa frastagliata delle Cinqueterre, che si allunga da Portovenere a Monterosso, richiama innumerevoli amanti delle escursioni naturalistiche per i suoi sentieri. Uno dei modi migliori per scoprire[...]

veduta dell'isola PalmariaLa costa frastagliata delle Cinqueterre, che si allunga da Portovenere a Monterosso, richiama innumerevoli amanti delle escursioni naturalistiche per i suoi sentieri.
Uno dei modi migliori per scoprire questi itinerari è sicuramente camminare a piedi su queste belle ed antiche mulattiere che salgono ai terrazzamenti di vite passando vicino a numerosi santuari.

L’anello dell’Isola Palmaria
Si compie il giro completo della più grande delle tre isole che chiudono da sud-ovest il Golfo della Spezia.
Si raggiunge l’isola sbarcando in località Terrizzo e seguendo il sentiero segnato si possono osservare bellissimi panorami sull’isola di Tino. Tramite una tortuosa discesa verso il mare che termina nel piazzale dell’Aeronautica si imbocca una pista sterrata che collega tutte le spiagge, fino ad una mulattiera segnalata attraverso la quale si raggiungono le bianche rocce di Cala Alberto. Da lì si fa ritorno a Terrizzo.
Difficoltà media - dislivello di 310 metri - tempo impiegato circa 3 ore.

La spiagga di Tramonti
Facile percorso di discesa verso una delle più belle e inaccessibili spiagge del litorale. Si parte da Campiglia e seguendo il segnavia bianco-rosso del sentiero n. 11 si attraversano terrazzamenti di viti mentre si scendono i gradini della mulattiera. Si arriva poi a Persico dove il sentiero procede sempre più ripido, scendendo verso il mare.
Difficoltà media - dislivello 390 metri - tempo impiegato circa 2 ore.

Tra i Vigneti delle Cinqueterre
Sentiero di collegamento fra il borgo di Manarola e Corniglia che si divide in due rami, il primo segue da vicino il mare mentre il secondo segue a mezza costa (quota 350 metri).
Si parte da Riomaggiore e seguendo le indicazioni del sentiero si percorre la via dell’Amore, meraviglioso percorso pedonale che si affaccia a picco sulle scogliere
Difficoltà medio - dislivello 410 metri - tempo impiegato circa 2,30.

Da Corniglia a Vernazza
Escursione piuttosto impegnativa a causa della lunghezza del sentiero che richiede un certo sforzo fisico.
Si parte dalla parte più bassa, il mare, fino a raggiungere la parte più alta, il Monte Malpertuso (815 metri) attraversando boschi di pini, querce, castagni e terrazzamenti di vigneti.

Corniglia

Corniglia da Vernazza a Corniglia Isola Palmaria

sentiero Monterosso sentiero Corniglia-Vernazza sentieri Monterosso

Fonte fotografica: www.flickr.com

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Profilo di Nostraliguria

    Nostraliguria

    26 Dec 2009 - 15:11 - #1
    0 punti
    Up Down

    indichiamo altre possibili escursioni, alle cinque terre:

    IL PARCO NAZIONALE DELLE CINQUE TERRE E IL GOLFO DEI POETI
    «Tra Lerice e Turbia, la più deserta / la più rotta ruina è una scala / verso di quella, agevole e aperta » (Dante Alighieri, Divina Commedia, Purg. III,49-51). Aggrappati alla roccia, annidati in strette valli, tra baie, anfratti ed incantevoli spiaggette, si schiudono alla vista Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al mare. Questi cinque piccoli borghi marinari (il nome di “terra” nel medioevo indicava un paese) si trovano incastonati in uno dei più suggestivi tratti di costa italiani. Siamo nel cuore del Parco nazionale delle Cinque Terre, un paesaggio dove la natura selvaggia è stata “addomesticata” dall’uomo che nei secoli ha creato terrazzamenti destinati a coltura (le fasce). Dal 1997 le Cinque Terre fanno parte del patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Punto di partenza ideale per raggiungere le Cinque Terre è La Spezia: regolari servizi marittimi o frequenti collegamenti ferroviari consentono l’accesso a Riomaggiore. Da qui si raggiunge agevolmente a piedi Manarola, tramite la Via dell’Amore, un sentiero scavato nella roccia tra i più celebri d’Italia. L’itinerario di visita al Parco delle Cinque Terre puó svolgersi alternando sentieri a tratti in battello o in ferrovia. L’isola Palmaria, Lerici, Portovenere, sono graziose mete per altre escursioni nel Golfo dei Poeti.

    ESCURSIONI NATURALISTICHE NEL LEVANTE LIGURE

    IL PARCO DI PORTOFINO
    Traversata del promontorio del Monte di Portofino da Camogli a Santa Margherita Ligure alla scoperta dei suoi ambienti naturali, della sua geologia, della sua fauna e della sua flora. Gli itinerari, estremamente suggestivi, offrono un panorama mozzafiato sul mare sottostante, e la possibilitá di fermarsi per un bagno nella Baia di San Fruttuoso, dove si trova la celebre Abbazia di San Fruttuoso raggiungibile solo dal mare, o il rinomato borgo marinaro di Portofino. Impegnativo, ma imperdibile per chi é allenato, é il Sentiero delle Batterie che percorre la scogliera da San Rocco a San Fruttuoso.

    PUNTA MANARA E PUNTA BAFFE
    Traversata di due promontori del tra Sestri Levante e Moneglia, due perle poco conosciute del levante ligure, alla scoperta delle loro caratteristiche e dei loro ambienti costieri selvaggi e intatti, con la possibilitá di accedere ad aree di mare suggestive e decisamente poco frequentate. Entrambe i promontori sono Siti di Interesse Comunitario della Rete Natura 2000 della Comunità Europea.

    IL PARCO NAZIONALE DELLE CINQUE TERRE
    Percorso a mezza costa sul mare tra antichi villaggi di pescatori, oliveti e vigneti faticolsamente sottratti dall’uomo alla collina e ambienti naturali mediterranei lungo le ripide pendici delle colline che, nella zona delle Cinque Terre, si tuffano nel mare offrendo una vista spettacolare sulle scogliere, sulle spiagge e sul mare sottostante.

    LA NOSTRA LIGURIA

    VISITE GUIDATE, ESCURSIONI

    ATTIVITA’ DIDATTICA PER LE SCUOLE

    P.I. 01437710096

    VIA PARCO DEGLI ULIVI, 1

    17024 FINALE LIGURE - VARIGOTTI (SV)

    tel: 339-4402668

    cuney2653@yahoo.it guideliguria@yahoo.it

    http:// digilander.libero.it/guideliguria