Questo sito contribuisce alla audience di

Villanova D'Albenga: la storia e l'Aeroporto

Villanova è una città “nuova” cintata da mura e numerose torri, uno dei più importanti borghi murati fondato dal Comune di Albenga nel XIII secolo. Del Borgo originario restano anche un[...]

porta ingressoVillanova è una città “nuova” cintata da mura e numerose torri, uno dei più importanti borghi murati fondato dal Comune di Albenga nel XIII secolo.
Del Borgo originario restano anche un pozzo con copertura a catena d’epoca che si trova nel centro della via principale.

Le due valli più occidentali della Riviera delle Palme si possono raggiungere da un unico itinerario che parte da Albenga e sale la Val Lerrone per scendere poi attraverso la Val Mèrula fino ad Andora.

Il territorio è caratterizzato da borghi incastonati in boschi e colline ricolmi di ulivi e castagni.

Una delle caratteristiche di questo Borgo è la coltivazione di violette, che qui vengono confezionate e spedite in tutta Europa.
Oltre a ciò, di interesse architettonico, possiamo ammirare la chiesta di Santa Maria Rotonda o del Soccorso del 1520, si tratta di una delle poche chiese italiane ad avere forma rotonda con una pianta centrale.

A Villanova troviamol’aeroporto internazionale C. Panero, da dove decollano voli charter e aerei da turismo. Negli anni passati partivano da qui anche voli di linea che la collegavano a Roma Fiumicino, in seguito sospesi per il poco traffico di passeggeri.
Poco lontano dall’Aeroporto c’è il Golf di Garlenda e l’Ippodromo dei Fiori con una pista di 6000 metri quadrati e un’area complessiva di 20000 metri quadri.

UN PO’ DI STORIA
Il Borgo medievale risale al 1250, venne costruito dal Comune di Albenga come avamposto strategico contro i domini feudali dei Marchesi di Clavesana.
Il Borgo, costruito a pianta poligonale con la cinta muraria e le dieci torri difensive, è ancora oggi ottimamente conservato.
Villanova affrontò, parallelamente ad Albenga, le vicende storiche rientrando nel Regno di Sardegna nel 1815 e successivamente nel Regno d’Italia dal 1861.

Di interesse storico la Chiesa parrocchiale di Santo Stefano, costruita nel XII secolo originariamente in stile romanico, venne poi modificata nel corso del tempo. A lato della chiesa possiamo ammirare la torre campanaria cuspidata e aperta da bifore del XIII secolo.
L’interno è suddiviso in tre navate sulle quali appaiono gli affreschi raffiguranti scene bibliche della Passione di Gesù.

La Chiesa di Santa Caterina da Siena contiene un affresco del 1632 della Santa stessa, mentre la Chiesetta di Santa Maria della Rotonda, situata sulla strada per Garlenda, venne eretta nel 1520 in stile rinascimentale e ha una pianta centrale affiancata da un campanile cuspidato.

EVENTI E MANIFESTAZIONI
Festa di San Giovanni Battista: si tiene il 24 giugno.
Festa di Nostra Signora delle Grazie l’8 settembre.
Festa di Santo Stefano, santo patrono di Villanova, il 26 dicembre

Fonte fotografica: www.flickr.com
villanova d'albenga

villanova d'albenga villanova d'albenga villanova d'albenga

villanova d'albenga villanova d'albenga