Questo sito contribuisce alla audience di

Programma Energetico Ambientale Provinciale PEAP

Con Delibera della Giunta Provinciale di Savona n. 4 del 23 gennaio 2007, è partito il Programma Energetico Ambientale Provinciale (PEAP) con lo scopo di promuovere e diffondere le fonti rinnovabili per[...]

energia eolicaCon Delibera della Giunta Provinciale di Savona n. 4 del 23 gennaio 2007, è partito il Programma Energetico Ambientale Provinciale (PEAP) con lo scopo di promuovere e diffondere le fonti rinnovabili per il risparmio energetico.

L’attuazione del Progetto si sviluppa attraverso:
- Lo sfruttamento della biomassa legnosa, l’installazione di pannelli fotovoltaici e la realizzazione di impianti eolici ed idroelettrici;
- La promozione dell’efficienza energetica con il perfezionamento degli strumenti normativi come la certificazione energetica nell’edilizia;
- La diffusione di una cultura energetica attraverso campagne di sensibilizzazione, informazione e formazione attraverso corsi di aggiornamento.

Al fine di individuare le condizioni di fattibilità del Progetto, per la Provincia di Savona sono state individuate aree campione destinate alla sperimentazione e ricerca.

La Val Bormida, nello specifico, è stata individuata come area campione per la valorizzazione delle biomasse boschive, mentre l’intera provincia vedrà la promozione del solare termico applicato al settore turistico.
Un comune della Provincia di Savona, Tovo San Giacomo, è stato scelto per la sperimentazione nella mini-idraulica.

BIOMASSE BOSCHIVE
Nel Comune di Carcare progetto per un impianto di teleriscaldamento che servirà scuole, palestra e bocciodromo.
Nel Comune di Massimino progetto per un impianto di cogenerazione della potenza di 600 kWe con cessione di energia elettrica alla rete.

PROMOZIONE DEL SOLARE TERMICO NEL SETTORE TURISTICO
Partita nel 2004, la sperimentazione del solare termico all’interno del comparto turistico, ha coinvolto un agriturismo, un campeggio, uno stabilimento balneare e un hotel.

RECUPERO DI PICCOLI IMPIANTI IDROELETTRICI
Nel Comune di Tovo San Giacomo è stata individuata una centrale idroelettrica dismessa degli anni ‘30. Ubicata sul torrente Maremola, è di tipo ad acqua fluente e, una volta recuperata con opere di modernamento, avrà una potenzialità di produzione di circa 390 MWh annui di energia.

Fra le Delibere regionali, la n. 965 del 5/9/2002, prevede specifici criteri per la gestione e diffusione dello sfruttamento delle biomasse, mentre per quanto riguarda la gestione degli impianti eolici, la Delibera n. 966 prevede il corretto inserimento degli impianti, individuando le aree più o meno adatte in base alla sensibilità paesistica ed ambientale, definendo le aree specifiche ritenute non idonee perchè caratterizzate da forte naturalità ed integrità.

ENERGIA IDROELETTRICA
L’energia ottenuta convertendo l’energia meccanica contenuta nella portata d’acqua.

ENERGIA DA BIOMASSA
La Biomassa utilizzabile rappresenta materiali organici vegetali di origine biologica (non fossile), utilizzati come combustibile.

ENERGIA SOLARE
Energia fornita dalle radiazioni solari. Una delle fonti più abbondanti e pulite rappresenta una risorsa importante per il territorio provinciale, grazie alle sue qualità climatiche.

ENERGIA EOLICA
Energia ottenuta dalla conversione dell’energia cinetica del vento.

Fonte fotografica: www.flickr.com