Questo sito contribuisce alla audience di

Il CarnevaLOA 2010 di Loano non si ferma

Nonostante l’incendio che ha distrutto i carri allegorici, pronti per il CarnevaLOA 2010, i volontari dell’Associazione “Vecchia Loano” non si sono arresi. Hanno lavorato duramente[...]

carnevaloa
Nonostante l’incendio che ha distrutto i carri allegorici, pronti per il CarnevaLOA 2010, i volontari dell’Associazione “Vecchia Loano” non si sono arresi. Hanno lavorato duramente per essere comunque pronti per la 19esima Edizione di questo ormai consueto appuntamento invernale. Durante questi giorni di festeggiamenti, la cittadina savonese vede l’arrivo di migliaia di visitatori con indiscusso beneficio economico per l’economia locale.

Giornate di sfilate e feste in piazza, cortei di maschere, iniziative per i più piccoli, che sono iniziate il 30 gennaio e che si concluderanno Domenica 21 febbraio 2010.

L’inaugurazione, Sabato 30 gennaio, si è svolta con la consegna, da parte del sindaco di Loano, delle chiavi alla maschera rappresentativa del CarnevaLOA, cioè “Beciancin“.
Successivamente è stato un susseguirsi di manifestazioni, con la partecipazioni di 36 delegazioni carnevalesche provenienti da tutto il Nord Italia.

Sabato 13 febbraio, giornata di musica e animazione per tutti i bambini con il CarnevaLOA Bimbi. Domenica 14 febbraio, invece, sul lungomare di Loano hanno sfilato i carri allegorici accompagnati dalla banda musicale e majorettes.

Per sabato 20 febbraio, ultimo fine settimana carnevalesco, è prevista una nuova giornata del CarnevaLOA Bimbi, dedicata ai bambini con la tradizionale “Pentolaccia“, mentre Domenica 21 febbraio, a chiusura del carnevaLOA, avremo la sfilata dei carri allegorici, con gruppi mascherati nel Palio dei Comuni.

La particolarità del CarnevaLOA Loanese è rappresentata dalla fattura dei carri, sapientemente realizzati artigianalmente con una lunga lavorazione della carta pesta e della creta. Le loro dimensioni sono veramente spettacolari, arrivano a misurare fino a 12 metri di lunghezza con una altezza prossima ai 7 metri e una larghezza di 4 mt. Merito della riuscita di questa particolare rappresentazione va anche alle abili sarte che, anche quest’anno, hanno realizzato i fantasiosi e pittoreschi abiti.

Fonte fotografica: www.flickr.com