Questo sito contribuisce alla audience di

Camogli: rinomato centro turistico del levante ligure

Alla scoperta della terra di Liguria

camogli
Il comune di Camogli si trova sul litorale ligure di levante in provincia di Genova. Viene sovente chiamata la Città dei Mille Bianchi Velieri e Gemma del Golfo Paradiso per la sua assoluta rilevanza come centro turistico e per il suo grazioso porticciolo.

Il territorio comunale è in parte compreso all’interno del Parco Naturale Regionale di Portofino e nell’Area Naturale marina protetta di Portofino. Ad un primo colpo d’occhio spicca subito la presenza dei colorati edifici che si affacciano sulla spiaggia. Secondo un’usanza, le linee orizzantali disegnate sui palazzi venivano usate dai marinai per far ritorno alla propria abitazione dopo la battuta di pesca.

Antico borgo marinaio, Camogli vede le sue origini risalire fin dalla preistoria con i ritrovamenti di due capanne e ceramiche risalenti al XVI e XIII secolo a.C. Nella storia più recente passò sotto il dominio dei vescovi di Milano, nel XII secolo fu costruito il castello della Dragonara a difendere il borgo dagli attacchi nemici. Il castello viene distrutto una prima volta da Gian Galeazzo Visconti e Nicolò Fieschi nel 1366 e poi dal Ducato di Milano nel 1438. Durante il XVI secolo il maniero venne utilizzato come prigione e oggi è sede di mostre e manifestazioni.

A Camogli hanno sede anche il Museo Marinaro Gio Bono Ferrari, che contiene la collezione marinara dell’ideatore e il Museo Civico Archeologico con le testimonianze ritrovate nell’antico castellaro preistorico e riferite all’Età del Ferro.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com/photos/cicciopizzettaro