Questo sito contribuisce alla audience di

Diano Arentino: comune ligure dell'Imperiere

Alla scoperta della storia e dei sapori dell'entroterra ligure

diano arentino
Diano Arentino è un comune della provincia di Imperia che si erge nella valle del torrento San Pietro. Le fonti attribuiscono i primi insediamenti umani sul territorio in epoca preromana ad opera dei Liguri Ingauni, i quali svilupparono la pastorizia e l’agricoltura.

Successivamente, dopo l’occupazione romana, il Borgo si annesse ai vicini borghi conglobati nella Communitas Diani, consolidando una propria indipendenza ed emanando leggi proprie. Da qui, nel tempo venne dominato dai marchesi Clavesana e poi venduto, nel 1228, alla Repubblica di Genova, mantenendo comunque sempre una certa autonomia propria.

Visitare Diano Arentino significa inoltrarsi nella storia. Fra le strutture religiose, la Chiesa parrocchiale di Santa Margherita d’Antiochia, la Chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo (Diano Borello) e la Chiesa parrocchiale di San Bernardo.

Oggi il paese si occupa principalmente di agricoltura, con una ottima produzione vinicola (Vermentino D.O.C.) e olio extra vergine di oliva.

Ogni anno a Diano Arentino si svolge:
Sagra dei Ravioli (quarta domenica di agosto);
Festa di Sant’Antonio (agosto);
Presepe vivente;
Festa patronale di Santa Margherita di Antiochia (20 luglio).

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com/photos/funadium