Questo sito contribuisce alla audience di

Il comune ligure di Lavagna nel Golfo del Tigullio

Il Comune di Lavagna si trova in Liguria nella provincia di Genova, adagiato nella pianura di origine alluvionale del fiume Entella. L’antico nome di Lavania ne fa risalire le origini fin[...]

lavagna
Il Comune di Lavagna si trova in Liguria nella provincia di Genova, adagiato nella pianura di origine alluvionale del fiume Entella.

L’antico nome di Lavania ne fa risalire le origini fin dall’epoca romanica, successivamente venne amministrata dai monaci di San Colombano di Bobbio, assoggettata dai vescovi di Genova divenne roccaforte feudale della famiglia Fieschi fino al 1198, mantenendo sempre una certa indipendenza dalla Repubblica di Genova.
Durante il Medioevo ci furono diversi tentativi di dominio, soprattutto da parte della famiglia Doria finché, nel XIV secolo, anche la famiglia Fieschi venne assorbita nella nobiltà genovese.
Lavagna subì, nel 1564, un attacco da parte del pirata turco Dragut, che provocò alla cittadina enormi devastazioni e saccheggi.

Fra le strutture religiose di maggior rilievo la Basilica collegiata di Santo Stefano, ricostruita verso il 1653, con i suoi due campanili laterali. Il Santuario di Nostra Signora del Carmine con la Biblioteca civica, il Santuario di Nostra Signora del Ponte costruita ad una sola navata ai piedi di un antico ponte in legno.
Quest’ultimo viene denominato il Ponte della Maddalena, faceva parte dell’antica via Aurelia e serviva per congiungere le sponde del fiume Entella. Successivamente, nel 1210, venne completamente rifatto in pietra con tredici arcate.
Vicino al Santuario di Nostra Signora del Carmine, sorgono i resti dell’antica Porta di Ponente, unica testimonianza delle antiche porte d’accesso al Borgo medievale.
Altro bell’esempio di architettura, questa volta militare, è rappresentato dalla Torre del Borgo, costruita intorno al XVI secolo aveva il compito di postazione di avvistamento e difesa.
Recentemente è sede della Galleria artistica dell’ardesia, con oggetti in ardesia, ceramiche e reperti archeologici rinvenuti nel Tigullio.

A Lavagna possiamo visitare anche la Casa Carbone, una casa museo gestita dal Fondo per l’Ambiente Italiano, ricca di dipinti e mobili d’epoca.
Durante tutto l’anno si svolgono a Lavagna diverse manifestazioni religiose e folkloristiche:

Mostra d’antiquariato ogni terzo sabato del mese;
Campionato Invernale Golfo del Tigullio il 5 novembre e 4 febbraio;
Corsica per Due regata di fine maggio;
Palio Marinaro del Tigullio nel periodo fra maggio ed agosto;
Fiera della Primavera la prima domenica di marzo;
Fiera dell’Agricoltura ultimo fine settimana di luglio;
Fiera della Madonna del Carmine 16 luglio;
Fiera di Santo Stefano prima domenica di agosto;
Sagra della Focaccia alla salvia primo fine settimana di agosto;
Sagra delle frittelle seconda domenica di agosto;
Sagra della Melanzana il 16 agosto;
Sagra di San Bernardo il 20 agosto;
Sagra di Nostra Signora del Ponte l’8 settembre.

Anche nel 2010 Lavagna ha ricevuto l’ambito riconoscimento di Bandiera Blù per la qualità dei suoi servizi e strutture ricettive, oltre che del suo litorale.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com/photos/theoverheadwire