Questo sito contribuisce alla audience di

Le escursioni per scoprire la Liguria

Un ricco programma di appuntamenti per conoscere il territorio

baia dei saraceni
Conoscere a fondo un luogo significa visitarne il territorio ma soprattutto avvicinarsi alla sua storia e alla sua cultura. A questo scopo, numerose associazioni e guide turistiche, si occupano di organizzare gite ed escursioni alla scoperta delle bellezze naturali ed ambientali della regione Liguria.

Nella scoperta dei luoghi più suggestivi ed affascinanti di questa terra tutta da esplorare, incontriamo il ricco programma escursionistico di “La nostra Liguria“, di Valerio Peluffo, che offre la possibilità di abbinare liberamente fra loro le varie proposte in base agli interessi personali.

Fra le numerose possibilità, segnaliamo le visite guidate nel Finalese, che comprendono una passeggiata tra i Chiostri e i palazzi di Finale Ligure, la storia dell’antico borgo di pescatori di Noli, la suggestiva Varigotti nella Baia dei Saraceni e le grotte coloratissime di Borgio Verezzi.

Allontanandoci di poco, possiamo pregustare il panorama mozzafiato che si scorge passeggiando per le stradine di Cervo e respirare l’aria ricca di mistero addentrandoci nell’entroterra verso Triora. E poi la scoperta della natura, le verdi vallate incontaminate come la Valle Argentina con i suoi antichi borghi medievali e la Valle Nervia con Apricale, Pigna e Dolceacqua e i loro prelibati prodotti tipici.

Ognuno riesce a trovare un punto di suo interesse, dall’amante di botanica che sicuramente visiterà i Giardini botanici Hanbury, l‘Orto Botanico di Montemarcello Magra, il Monte Carmo e i Giardini di Pratorondonino, fino all’appassionato di storia e archeologia che potrà visitare i Castelli e i musei.

Per tutti, infine, le bellezze ambientali e naturalistiche dei numerosi Parchi Naturali Regionali che custodiscono una flora e una fauna unici.

Per maggiori informazioni sui programmi dettagliati delle gite ed escursioni consultare direttamente il sito di GuideLiguria.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com/photos/alexandros80