Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • I suoni impuri e semipuri.

    Studiando i primi passi dell'Hiragana avrete senz'altro notato che alcune consonanti non appaiono nell'alfabeto base-base. Ciò è dovuto al fatto che inizialmente si studiano i cosidetti "Suoni puri" (suoni base) e poi si passa ai "Suoni impuri" e "Mezzi puri".

  • I suoni contratti.

    Una volta studiati i suoni basilari dell'Hiragana passiamo a quelli contratti.

  • Hiragana: punto 10 le vocali e....

    Eccoci fiunalmente arrivati all'ultimo step dello studio dell'Hiragana. Spero di cuore che abbiate studiato con zelo tutte le altre lezioni e che ora siate finalmete in grado di leggere e scrivere correttamente almeno in modo elementare.

  • Hiragana: punto 9 la famiglia della "W".

    Anche in questo gruppo abbiamo delle eccezioni e nella famiglia della "W" abbiamo solo 2 simboli a rappresentarla.

  • Hiragana: punto 8 la famiglia della "R".

    La lettera "R" in giapponese può essere pronunciata indifferentemente sia come "r" che come "l". La pronuncia di tale lettera starà prevalentemente al vostro gusto personale anche se c'è da notare che spesso nel parlato prevale la "r" e nelle canzoni, alcuni cantanti, preferiscono pronunciare la "l".

  • Hiragana: punto 7 la famiglia della "Y".

    La famiglia della "Y" ha meno caratteri poichè nel corso dei secoli alcune combinazioni bisillabiche, per esigenze linguistiche, sono andate perse.

  • Hiragana: punto 6 la famiglia della "M".

    A grandi passi ci avviciniamo alla fine del nostro studio dei caratteri Hiragana. Mi raccomando continuate a studiare giornalmente!

  • Hiragana: punto 5 la famiglia della "H".

    Questa famiglia di bisillabici è molto importante poichè molte delle particelle fondamentali sono scritte con questi caratteri.

  • Hiragana: punto 4 la famiglia della "N".

    Continua il nostro viaggio allo scoperta di nuovi semplici ideogrammi da imparare. Quest'ogi vediamo la famiglia della "N".

  • Hiragana: punto 3, la famiglia della "T".

    Continuiamo lo studio di questo primo alfabeto incontrando i caratteri che compongono i bisillabici della famiglia della T.