Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Famiglia della W.

    Ecco l'ultimo gruppo inerente il katakana, quello della "W".

  • Famiglia della R.

    Ecco gli ideogrammi Katakana che sono costituiti dalla consonante R più le cinque vocali.

  • Famiglia della Y.

    La famiglia della "Y" è molto semplice da imparare poichè ha soltanto 3 ideogrammi dalle linee decise e molto chiare. Come sempre raccomando di seguire scrupolosamente l'ordine dei tratti.

  • Katakana Step 7: la famiglia della M.

    Tratti semplici e facili da ricordare compongono i kana caratterizzati dalla "M". Come sempre raccomando precisione ed accuratezza nel tracciare ogni singolo segno.

  • Katakana Step 6: la famiglia della H.

    Conviene studiare con molta attenzione i segni di questo gruppo poichè, come avete potuto notare in precedenza studiando l'Hiragana, in seguito subiranno diverse trasformazioni.

  • Katakana Step 5: la famiglia della N.

    Ricordatevi che anche se i segni del Katakana sono "duri" e schematici si tratta pur sempre di un tipo di scrittura nata dalla pittura, percui cercate sempre di essere il più possibile aggrazziati nei tratti che tracciate. Chiarezza e semplicità sono fondamentali.

  • Katakana Step 4: la famiglia della T.

    Ricordatevi che la famiglia della "T" ha delle particolarità: "Ti" e "Tu" non esistono, ma al loro posto troverete "Chi" e "Tsu".

  • Katakana Step 3: la famiglia della S.

    Continuiamo la nostra avventura nell'alfabeto Katakana. Oggi tocca alle lettere composte dalla consonante "S".

  • Katakana - Step 2: la famiglia della "K".

    Finito il nostro approccio del "Katakana" con le vocali passiamo allo studio della famiglia della "K".

  • Katakana - Step 1: le vocali.

    La scrittura di questo alfabeto cambia in modo sostanzioso da quello dell'alfabeto "Hiragana", ma la pronuncia rimane invariata.