Questo sito contribuisce alla audience di

Piano triennale per la Lingua Sarda

Interventi per la promozione, valorizzazione e documentazione della lingua e cultura sarda.

Regione Sardegna
E’ stato pubblicato nei giorni scorsi il piano triennale per la Lingua Sarda.

Ecco alcuni passi chiavi della delibera:

- l’acquisizione dei diritti per traduzioni dall’italiano, o da altre lingue europee, al sardo, destinando a questo intervento 50.000 euro; di opere didattiche e multimediali per l’apprendimento della lingua sarda, destinando a questo intervento 100.000 euro.

- Attuazione al progetto relativo all’Atlante linguistico della Sardegna.

- Promozione dell’informazione e comunicazione in lingua sarda e nelle varietà alloglotte:

a) visibilità della presenza della lingua sarda sui media regionali;
b) crescita delle professionalità esistenti in questo campo;
c) incentivazione degli operatori editoriali a promuovere spazi e programmi in sardo anche non sostenuti finanziariamente dalla Regione;
d) dare la possibilità anche ad altri soggetti qualificati che non siano editori di proporre spazi o programmi in lingua;
e) sinergia tra la lingua sarda e innovazione tecnologica con utilizzo di Internet e delle nuove tecnologie;
f) promozione di iniziative di qualità mirate alla crescita globale di questo settore.

Per le annualità 2008-2010 la programmazione regionale individua tre precisi ambiti d‘intervento a valere sull’articolo 14 della legge regionale n. 26/1997:
1) spazi o programmi di informazione o approfondimento giornalistico in lingua sarda;
2) spazi o programmi che abbiano come scopo e finalità l’insegnamento e l’apprendimento della lingua sarda e delle varietà alloglotte tutelate dalla legge;
3) doppiaggio in lingua di cartoni animati già editi per bambini.

Nell’ambito della programmazione sopradescritta l’Assessore propone di veicolare la produzione dei relativi programmi attraverso i seguenti media e secondo il seguente riparto dello stanziamento sul corrispondente capitolo di bilancio:
- emittenti radiofoniche regionali: euro 45.000
- emittenti televisive regionali: euro 75.000
- testate di quotidiani regionali: euro 75.000
- testate di periodici regionali: euro 65.000
- testate giornalistiche regionali on line: euro 40.000

Gli spazi o i programmi dovranno essere di alto valore professionale-qualitativo e legati alle tematiche della contemporaneità. La scrittura, la presentazione grafica, la scelta delle immagini e il contenuto dovranno essere ispirati a essenzialità, freschezza, gradevolezza, modernità e innovazione tecnologica.

- Implementazione sportello linguistico.

- Si acquisisca un correttore ortografico per il trattamento automatico della lingua.

- Interventi a favore della cultura sarda fuori dalla Sardegna e all’estero.

- Conferenza annuale e monitoraggio degli interventi.

- Valorizzazione delle varietà alloglotte presenti nel territorio regionale, si promuova la diffusione e la promozione delle varietà alloglotte presenti nel territorio isolano, garantendo pari dignità e la stessa valorizzazione identitaria della lingua sarda, attraverso accordi, intese o collaborazioni con istituzioni accademiche, politiche o non governative dei territori di origine storiche delle varietà suddette.

Per la prima annualità si dedicheranno i fondi alla lingua catalana di Alghero in quanto importante lingua di identità storica di tutta l’isola riconosciuta anche dallo Stato attraverso la legge n. 482/1999.

- Istruzione in lingua sarda nell’orario curricolare.

- Borse di studio. Promozione e valorizzazione della cultura e della lingua della Sardegna nell’università. Anche per l’anno 2009 sia bandito un concorso per l’attribuzione di 10 borse di studio, a carattere annuale, per la realizzazione di una ricerca nell’ambito di una delle sottoindicate aree disciplinari, con specifico riferimento allo studio della metodologia della didattica di insegnamento della lingua sarda nelle scuole, anche in confronto con altre esperienze europee delle lingue minoritarie:

1) Lingua e Letteratura della Sardegna - n. 7 borse
2) Storia della Sardegna - n. 1 borsa
3) Storia dell’Arte della Sardegna - n. 1 borsa
4) Diritto, con specifico riferimento alle norme consuetudinarie locali e all’ordinamento della Regione Autonoma della Sardegna - n. 1 borsa.

- Finanziamento alle Università di Cagliari e Sassari per l’espletamento di corsi universitari.

Le due Università di Cagliari e Sassari destinatarie del finanziamento di cui sopra, affiancate o coadiuvate, ove lo ritenessero opportuno, da consorzi interuniversitari, istituti, fondazioni, associazioni, enti pubblici, agenzie formative o enti di formazione, centri studi, dovranno programmare corsi di formazione con un’attività didattica che fornisca agli insegnanti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria una serie di conoscenze culturali, scientifiche, linguistiche, didattiche e di competenze operative di base per usare la lingua sarda in forma veicolare nello svolgimento di attività e discipline previste dai curricula scolastici e per sviluppare una solida competenza plurilingue e pluriculturale negli allievi.

Scarica il Piano Triennale per la Lingua Sarda in pdf