Questo sito contribuisce alla audience di

Salvador Vidal 1581 - 1647

L'autore dell'Urania Sulcitana.

Urania Sulcitana di Salvador Vidal Giovanni Andrea Simone Contini nacque a Maracalagonis, in provincia di Cagliari, il 26 giugno del 1581.

Studiò nella capitale sarda e nel 1603 venne ordinato sacerdote.

Prese il nome di Salvador Vidal col quale è conosciuto ancora oggi in Sardegna, Italia e Spagna. Nel 1618 entrò a far parte dell’ordine francescano.

Si racconta che Vidal fosse una persona dotata di una grande intelligenza e sensibilità.

Fu sicuramente un predicatore stimato dal popolo sardo che ebbe modo di conoscere durante i suoi numerosi viaggi in giro per l’isola.

Visse per un lungo periodo in Spagna ma soggiornò anche in Italia, specialmente in Toscana.

Per lungo tempo ebbe fama di santo, soprattutto per le sue doti di esorcista, ma si attirò anche alcune accuse di eresia.

Nel 1636 fece ritorno in Sardegna dopo un periodo trascorso in Corsica.

A Sassari compose e pubblicò nel 1638 un poema in Lingua Sarda sulla viat e il martirio di Sant’Antioco intitolato Urania Sulcitana De sa Vida, Martyriu, & Morte de su Benaventuradu S. Antiocu, Patronu de sa Isola de Sardigna.

Secondo Sergio Bullegas che ne ha curato un’edizione critica, “l’Urania Sulcitana attraverso l’uso del sardo-logudorese, la particolare versatilità della lingua sarda e la sua estrema fedeltà al latino” offre “ai linguisti un’interessantissima materia di studio“.

Inoltre, divenne famosa in quel periodo una diatriba tra il frate di Maracalagonis e lo studioso sassarese Francesco Angelo de Vico, autore della Historia General de la Isla y Reyno de Sardena.

Salvador Vidal fu comunque una delle personalità di spicco della cultura religiosa sarda tanto che alcune delle sue opere scritte in latino, italiano e spagnolo furono conosciute ed apprezzate soprattutto fuori dall’isola. Morì a Roma nel gennaio del 1647.

Per saperne di più:
Salvador Vidal - Linguasarda.org
Salvatore Vidal - Filologia Sarda