Questo sito contribuisce alla audience di

Prémiu de Literadura Paulicu Mossa 2010

XVII Edizione del concorso letterario di Bonorva. Scade il 18 giugno 2010.

premio paulicu mossa bonorva L’Associazione Culturale “Paolo Mossa” fondata a Bonorva nel 2005 ha tra le sue finalità quella di valorizzare e promuovere la Lingua, la Letteratura e la Cultura della Sardegna.

Tra le sue attività svolge un ruolo di fondamentale importanza nella organizzazione del Prémiu de Literadura “Paulicu Mossa”, il concorso letterario nato nel 1976 per ricordare il grande poeta Paolo Mossa .

La XVII edizione è inoltre patrocinata dall’Assessorato della cultura del Comune di Bonorva e dalla Fondazione Banco di Sardegna, e gode dell’aiuto e della collaborazione della Proloco di Bonorva, del Coro Paulicu Mossa e del Sistema bibliotecario del Mejlogu.

Tale edizione è dedicata alla memoria del poeta bonorvese Nanninu Marchetti e si arricchisce di una nuova sezione, dedicata al poeta Peppe Sozu, relativa ai componimenti poetici sardi noti col nome di “modas”.

La scadenza per la presentazione delle opere è fissata per il 18 giugno 2010. La premiazione avverrà a Bonorva durante l’estate 2010 con data da stabilirsi.

Pertanto il premio letterario si divide in quattro sezioni:

1 - la Sezione Angelo Dettori per la Poesia (che a sua volta si suddivide in due sottosezioni: Sottosezione A per la Poesia in rima e Sottosezione B per la Poesia senza rima;

2 - la Sezione Peppe Sozu per Sas Modas;

3 - la Sezione Tore Tedde per la Prosa;

4 - la Sezione Antonio Sanna per la Saggistica.

Il tema per ogni sezione è libero e ogni concorrente può partecipare anche per più sezioni, tenendo presente che la sezione Poesia è solo una e che quindi deve scegliere una delle due sottosezioni, Rima o Senza rima. Ogni lavoro deve essere inviato in otto copie.

Per quanto riguarda la lunghezza dei lavori, si raccomanda di attenersi al limite dei 42 versi per le poesie, dei sei fogli per le prose e dei dieci fogli per i saggi.

Per sas modas i modelli da rispettare sono una istèrrida e tres fiores di una lunghezza di 12/14 o 16 versi oppure i modelli più raffinati, tipo quelli usati da Pitanu Morette o Pedru Caria chiamati 36 e/o 37 retrogau, fioridu e tentu a maglia; l’importante è che il concorrente rispetti in tutte le parti della moda la lunghezza scelta.

Per maggiori informazioni consultare il Bando e il regolamento in Lingua Sarda (formato pdf).

Per saperne di più:
Prémiu de Literadura “Paulicu Mossa”

Link correlati