Questo sito contribuisce alla audience di

La religione nella Scandinavia

La religione dei popoli scandinavi, dalla preistoria al Cristianesimo.

La prima religione della Scandinavia era di tipo naturalistico, praticata dai popoli primitivi che vivevano di caccia.

Già nel 3000 a.C. si diffusero nell’area nordica i segni di un cambiamento: acquista sempre + importanza una cultura di tipo contadino, quindi iniziano a diventare sempre più importanti le divinità connesse alla fecondità, alle quali si chiede di garantire l’abbondanza dei raccolti e la prosperità della famiglia.

Le divinità predominanti al tempo dei Vichinghi, fino all’anno 1000 c.a., erano gli ASI: gli dèi che governano il mondo. Accanto agli ASI troviamo i VANI, altro gruppo di dèi delle forze terrestri.

Non è sempre chiara la posizione e l’importanza di questi dèi, in quanto il quadro di riferimento è sempre in movimento. Il pantheon nordico si presenta assai ricco e variegato: gli dèi sono diversi fra loro per importanza e funzione.

La religione nordica al tempo dei vichinghi è caratterizzata dalla completa mancanza di una casta sacerdotale organizzata; in età precristiana esisteva una certa libertà nella scelta del culto e delle sue forme: ognuno era libero di adorare un dio piuttosto che un altro, a seconda delle proprie esigenze. In genere le pratiche religiose venivano condotte dal capofamiglia.

Ultimi interventi

Vedi tutti