Questo sito contribuisce alla audience di

Slovenia, un Paese sempre più europeo

Dal 1 gennaio 2007 la Slovenia ha adottato l'euro, riconfermando la vocazione europeista di questo Paese slavo di forte tradizione asburgica.

Di certo la Slovenia è al centro dell’Europa per motivi storici e geografici, in quanto confinante con l’Austria e l’Ungheria di cui faceva parte ai tempi dell’impero asburgico, con l’Europa meridionale latina tramite l’Italia e con gli “slavissmi” Balcani cui è stata legata nella sua storia recente.
Per questo era un Paese a sè nella repubblica jugoslava, il più ricco e il più occidentale, e ha voluto dimostrare questa sua storia adottando non appena possibile la moneta comune rifiutata da alcuni grandi Paesi europei come la Gran Bretagna, diventando così il tredicesimo Paese dell’Unione che utilizza l’euro.

Le monete dell’euro sloveno riprendono alcuni simboli di questa piccola Nazione, da elementi del paesaggio naturale e della fauna ben nota a turisti e cacciatori italiani ai grandi personaggi della cultura slovena, come il poeta risorgimentale France Preseren, autore tra l’altro dell’inno nazionale sloveno.