Questo sito contribuisce alla audience di

Nicola Copernico

Di certo tra gli scienziati più noti si colloca Nikola Copernico (Mikolaj Kopernik), ma forse pochi si ricordano che è nato in Polonia.

Copernico, infatti, venne alla luce nella splendida città mercantile di Torun sulla Vistola, nel 1473, studiò dapprima nella più antica università polacca, quella di Cracovia, poi in Italia a Bologna e Padova.

In realtà, considerare Copernico il più famoso scienzato slavo non è forse propriamente corretto, in quanto Torun, città appartenente alla Lega Anseatica, era una città in cui la maggior parte della popolazione era di origine tedesca. Fatto sta che per l’identità polacca egli resta pur sempre un simbolo cui sono dedicati numerosi monumenti in tutto il Paese, nonchè due musei, nella città natale e a Frombork, dove morì.

La sua fama, com’è noto, è legata ai suoi studi di astronomia che confutarono il sistema tolemaico, che poneva al centro dell’universo
la Terra, in favore del modello eliocentrico, con al centro il sole. Tali tesi sono contenute nell’Opera principe di Copernico, il De Rivolutionibus
Orbium Coelestium, scritto in latino e pubblicato solo 37 anni dopo la morte dello scienziato, nel 1580.
Come per Tolomeo, per Copernico sia i pianeti che l’universo avevano forma sferica e i pianeti si muovevano di moto circolare in quanto cerchio e sfera sono segni di perfezione e
uniformità e il “Creato” doveva essere perfetto. La sua rivoluzione consiste dunque semplicemente nel porre il sole al centro, il che ha ricpercussioni sul modo di pensare dell’Occidente.

Il suo nome è stato dato anche ad alcuni oggetti celesti, come un cratere sulla Luna e uno su MArte.

Argomenti