Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Legge di grimm e verner/seconda mutazione conson.

Domanda

vorrei avere delle informazioni riguardo alla legge generale di Grimm e quella di Verner. Chiedo inoltre esempi della seconda mutazione consonantica e anche la sua legge. elisa.

Risposta

In base alle Leggi di Grimm si avranno i seguenti mutamenti consonantici dal passaggio dall'indoeuropeo al
germanico:
I. *p, *k, *qw, *t passano rispettivamente in germanico a
f, h, hw, th; esempio: gotico brothar - latino frater;

II. *b, *g, *gw, *d passano rispettivamente in germanico a
p, k, qw, t; esempio: gotico taihun - latino decem;

III. *bh, *gh, *gwh, *dh passano rispettivamente in germanico a
b, g, gw, d; esempio: gotico beidan -
sanscrito bhédati.La Legge di Verner altro non è che
un'eccezione alla I Legge di Grimm: ciò che avviene secondo quella legge
si verifica solo se le consonanti di origine indoeuropea si trovano tra vocali,
consonanti liquide (r, l) e nasali (m, n) e viceversa e se l'accento indoeuropeo
non cade sulla sillaba precedente.La Seconda Rotazione Consonantica
comincia a diffondersi in quell'area geografica che vedrà la nascita del
tedesco moderno dall'antico alto tedesco. Si tratta di un fenomeno di
alterazione delle consonanti occlusive sorde, in base al quale t diviene
normalmente z [ts] per divenire in certi casi anche s; p a
sua volta diviene pf per divenire in certi casi f; k
diviene kch per divenire in certi casi h, ch, kh.

Esempi: ingl. ten / street - ted. zehn / strasse; ingl. apple
- ted apfel; ingl. book - ted. buch.

eli*** - 15 anni e 5 mesi fa
Registrati per commentare