Questo sito contribuisce alla audience di

La Londra di Dickens (seconda parte)

Scopriamo la Londra vittoriana nelle opere del grande scrittore dell'epoca Charles Dickens

Passiamo ora alle strade ed ai quartieri. Ad esempio Bond Street, zona con negozi eleganti e alla moda nella parte nordovest di Londra. Nelle opere di Dickens la troviamo citata, ad esempio, quando Mrs. Billickin, descrivendo la residenza che Mr. Grewgious sta considerando di prendere in affitto per Rosa, dice in The Mystery of Edwin Drood: “Non è Bond Street nè ancora il palazzo di St. James’s Palace, ma non si pretende che lo sia’.

Altra zona di Londra citata è Temple, originariamente occupata dai cavalieri templari, che proteggevano i pellegrini nel loro viaggio verso la Terra Santa. In seguito Temple venne occupata da due delle 4 Locande di Corte: Inner Temple e Middle Temple. In Great Expectations, Pip ha preso delle camere al Temple, quando gli fa visita Magwitch. Anche Sir John Chester ha preso delle camere a Temple in Barnaby Rudge, e così Stryver, l’avvocato che difende Charles Darnay, in A Tale of Two Cities.

Cheapside invece, era la zona commerciale nella Londra medievale, infatti ceap significa market (mercato) in antico inglese. Mould di Martin Chuzzlewit, vive lì, e Pickwick viene portato ad incontrare Tony Weller in una locanda a Cheapside in Pickwick Papers.

"80"border=0 align=left hspace=5 vspace=5>

Lo Smithfield market era il mercato del bestiame della capitale, che fino la metà del XIX° secolo, veniva condotto per le strade, e che venne poi spostato al mattatoio di Islington nel 1855. Oliver Twist e Sikes attraversano lo Smithfield Market mentre vanno derubare la casa dei Brownlow.

E’ invece a Chelsea, zona residenziale ad ovest di Londra, dove Dickens sposò Catherine Hogarth nel 1836, che Richard Carstone studia legge in Bleak House, alla Mr. Bayham Badgers.

Il distretto londinese di Charing Cross si chiama così per via dell’ultima delle croci in pietra erette da Edward I nel 1291 (per demarcare le fermate della processione al funerale di Queen Eleanor da Nottinghamshire all’abbazia di Westminster). Il monumento attuale venne eretto poi nel 1865. I Pickwickians, nello già citato The Pickwick Papers, iniziano i loro viaggi al Golden Cross Hotel, e David Copperfield alloggia allo stesso hotel nel libro omonimo.

Numerosi suoi personaggi infine vivevano a Camden Town, area nel nordovest di Londra, dove viveva anche la famiglia di Dickens (al numero 16 di Bayham Street): i Cratchets di A Christmas Carol, i Micawbers di David Copperfield, e la famiglia di Polly Toodles di Dombey and Son.

- torna alla prima parte - .

ALTRI INTERVENTI RELATIVI
ALL’ARGOMENTO ‘LETTERATURA INGLESE’:

***

href="http://guide.supereva.it/london/interventi/2001/10/70163.shtml">‘Londra nella letteratura inglese’