Questo sito contribuisce alla audience di

Samuel Johnson (parte 2)

Un'importante figura della letteratura inglese: Samuel Johnson (1709 - 1784)

James Boswell, l’autore di ‘THE LIFE OF SAMUEL JOHNSON, LL.D (1791),’ venne a Londra nel 1762, e incontrò il suo eroe, Johnson, nel maggio del 1763. Da allora e fino la morte di Johnson nel 1784, i due passarono solo circa 240 giorni assieme, incluso un viaggio attorno Hebrides nel 1773, che Johnson descrisse nel suo Journey to the Western Islands of Scotland nel 1775, e che Boswell discusse nel suo ‘Journal of a Tour to the Hebrides with Samuel Johnson’ nel 1785. Nonostante i relativamente pochi giorni trascorsi assieme, Boswell collezionò materiale e aneddoti per la sua biografia proprio in questo periodo.

Un’edizione a lungo promessa dei ‘Shakespeare’s works‘ apparve in otto volumi nel 1765. Nel 1770 Johnson ritornò agli scritti d’impronta miscellanea e politica , alcuni dei quali attrassero l’attenzione di lettori amatori. Ma tra il 1779 e il 1781 arrivò una serie originariamente chiamata ‘Prefaces, Biographical and Critical, to the Works of the English Poets’, meglio conosciuta oggi come The Lives of the Poets.

Johnson fu famoso in vita per essere una importante figura letteraria e diverse biografie vennero scritte dopo la sua morte. La più famosa resta quella di Boswell nel 1791.

Morì nel 1784, ed è sepolto nella Westminster Abbey.

Nella foto, la statua di Samuel Johnson che si trova fuori St. Clement Danes Church a Londra, vicino la sua casa a Gough Square. Questa era una delle chiese preferite di Johnson. La statua è di Percy Hetherington Fitzgerald.

- torna alla prima parte -