Questo sito contribuisce alla audience di

Il Regno Unito ricorda

Il Regno Unito commemora le vittime degli attentati del 7 luglio a Londra, un anno dopo che gli attentatori suicidi uccisero 52 persone

L’intera nazione ha osservato oggi due minuti di silenzio a mezzogiorno. Questa commemorazione è parte di una serie di eventi che segnano l’anniversario degli attacchi, in cui oltre 700 persone vennero ferite.

La giornata culminerà in una funzione al Regent’s Park di Londra per il publico, i sopravvissuti e i parenti dei defunti.

Il primo ministro Tony Blair, unendosi al silenzio assieme agli addetti al servizio di emergenza a Londra, ha detto che l’anniversario è un’opportunitè per “l’intera nazione di riunirsi”, e una possibilità “di offrire conforto e supporto a coloro che hanno perduto affetti o che sono stati feriti quel terribile giorno”.

Il silenzio è stato osservato in tutto il paese, incluso Wimbledon dove si stanno svolgendo i campionati di tennis.

Nel frattempo il commissario della Metropolitan Police, Sir Ian Blair, ha dato un fermo avvertimento che Londra deve aspettarsi un altro attacco.

“So che ci saranno ulteriori attacchi, e sul fatto se riusciremo a fermarli, ebbene, ne abbiamo fermati già 3,” Sir Ian ha detto a BBC News.

- vai alla seconda parte dell’intervento -

Link correlati