Questo sito contribuisce alla audience di

Kensington Gardens

Conosciamo meglio la storia affascinante dei giardini di Kensington

I Kensington Gardens si estendono per 260 acri, impiantati con viali formali di magnifici alberi e aiuole ornamentali, perfetta ambientazione per il Kensington Palace, gli Italian Gardens, l’Albert Memorial, la statua di Peter Pan e la Serpentine Gallery.

Inizio tutto con re William III che nel 1689 comprò ciò che era originariamente parte di Hyde Park.

Egli soffriva d’asma, e trovando la location tranquilla e dall’aria salubre, commissionò a Sir Christopher Wren la riprogettazione del palazzo in mattoni rossi conosciuto come Kensington Palace, che divenne appunto la residenza londinese di William III e Mary II.

La regina Anne poi ampliò i Palace Gardens trasferendo 30 acri da Hyde Park, e sempre lei fu artefice della creazione dell’Orangery nel 1704.

Fu invece Queen Caroline, moglie di George II, che nel 1728 diede ai giardini la loro forma attuale creando la Serpentine e la Long Water dalla corrente di Westbourne.

Per la maggior parte del 18° secolo i giardini vennero chiusi al pubblico. Vennero gradatamente riaperti ma solo a coloro vestiti in maniera decorosa.

La regina Victoria, che nacque proprio a Kensington Palace e visse lì finchè non divenne regina nel 1837, commissionò gli Italian Gardens e l’Albert Memorial.

Fuori Kensington Palace c’è la statua di Queen Victoria scolpita da sua figlia, Princess Louise, per celebrare i 50 anni del regno di sua madre.

I Giardini sono specialmente popolari per andarvi a prendere il sole e fare i picnic quando è bel tempo.

Sono anche popolari come itinerario per passeggiate salutari tra i pendolari che si recano al lavoro, e molto usati anche da joggers e corridori.

Si può anche andare in bicicletta sui percorsi preposti che collegano Queen’s Gate a West Carriage Drive, Mount Gate a Broadwalk e la stessa Broadwalk da Black Lion Gate a Palace Gate.

Una delle caratteristiche più amate dei Giardini è la statua in bronzo di Peter Pan, eretta su un piedistallo ricoperto da scoiattoli, conigli e topolini.

Un’altra è ‘The Diana, Princess of Wales Memorial Playground’, dedicato alla memoria della principessa del Galles, un terreno di gioco fantastico e avventuroso per i bambini (oltre 70.000 di loro si godono ogni anno il campo) fino ai 12 anni, e una Memorial Walk lunga sette miglia che conduce attraverso i parchi Hyde Park, Green Park e St James’s Park, entrambe aperte nel 2000.

Il parco è aperto dalle 6 del mattino al crepuscolo tutto l’anno.
La fermata della metropolitana più comoda per arrivarci è Lancaster Gate e Queensway con la linea rossa, la Central Line, oppure Bayswater con la linea verde, District Line, e infine, High Street Kensington con la gialla e la verde, linee Circle e District.

Link correlati