Questo sito contribuisce alla audience di

Diario di cucina

Cornelia Madre dei gracchi..... ....Angie Madre dei gnocchi... Ovvero diario di cucina Caserta, 28 ottobre 2002, Oggi e' a pranzo da noi la madre di mio marito, ovvero la suocera :-) Mia suocera si chiama Angela come me, ma festeggiamo l'onomastico (da brave terrone) in 2 date differenti.

La suoc
era, per quanto buongustaio ed affamato sia il figlio, lei e’ al contrario, una igienista e fan di diete
,di quelle piu’  sfegatate, capace di rimanere una giornata con una mela ( 1 mela al giorno toglie il medico di torno) abolisce
tutto cio’ che e’ frittura sostituendola con la bollitura.

Non ama cucinare, ma nonostante cio’ realizza degli ottimi piatti.

Dunque, pensa…ripensa…e ripensa….

decido di preparare gli gnocchi, secondo


gli insegnamenti della mitica zia Rosa, che mio marito ha soprannominato la zia carabiniere:

…tu, regolati per una patata media a cranio, piu’ una per una porzione bell’abbondante”Metto a lessare le mie patate, le pelo le schiaccio meticolosamente con una forchetta (il passapatate e’ ancora negli scatoli
giu’ al garage,) e comincio a lavorare con la farina…..

“…regolati, “a quanta farina riescono a prendere”, dipende dalle patate che utilizzi”….

I miei tuberi…prendono e raccolgono farina che e’ una bellezza :-)

li lavoro, li rilavoro, fin quando l’impasto non raggiunge una bella consistenza e non mi si attacca alle dita.

A quel punto, bella impiastricata di farina, comincio a ricavarne dei
torciglioni
, dai torciglioni, dei pezzetti piu’ o meno grossi come un dito, che faccio certosinamente, ad uno ad uno rotolare sui rebbi di una forchetta, e man mano deposito su dei vassoi cosparsi di farina…e….

fuori…il primo…

fuori il secondo….e ne occorre anche un terzo…

E’ fatta finalmente ho terminato con soddisfazione i miei capolavori.
I Miei bambini sono pronti

!!!

Preparo un sugo veloce, aglio, olio e pomodoro fresco,
basilico (ultime foglie della pianta della mia vicina, la signora Maria)  soffriggo l’aglio, alla faccia della bollitura :-)
regolo di sale, lascio tirare lasciando il sugo un po’ liquido, visto che decido di gratinare  i miei gioielli nel forno.

Bolle l’acqua, regolo anche qui di sale, aggiungo olio nell’acqua per far si’ che gli gnocchi non si attacchino tra di loro, cuociono, man mano salgono a galla li tiro su con il mestolo bucato ( a Napoli
“votapescia) li adagio in una zuppiera di ceramica, man mano aggiungo sugo, parmigiano e foglioline di basilico fresco, rimesto, aggiungo, rimesto…..

Son pronti…


Li sistemo in una bella teglia, ultima grattata di parmigiano e 4 bei foglioni di basilico per ornamento

et voila’….

ecco i miei gioielli :-)

E la suocera…non disdegna…anzi…mi fa anche i complimenti!!!!

angie

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti