Questo sito contribuisce alla audience di

Roccoco' Massese

Situata all'estremo lembo della penisola sorrentina dove le due costiere, quella di sorrento e quella di amalfi, si uniscono e dove la Punta della Campanella si protende nel mare, inchinandosi a brevissima distanza alla maestosa bellezza di Capri e separando le acque dei due golfi di Napoli e di Salerno, Massa Lubrense è un luogo dove storia, arte, cultura e tradizioni s'incontrano dando luogo a suggestioni straordinarie di incomparabili scenari ambientali.

Ricetta gentilmente concessa dalla signora Anna Ercolano che cura una rubrica di cucina partenopea dal titolo La Mia Cucina NAPOLETANA

Roccocò Massese


inviato dalla Sig.ra Pia FERRARO

Dolce vincitore del Concorso UNITRE 2001 del miglior ROCCOCO’ di MASSA LUBRENSE ( NA )

Ingredienti:
- 500 gr. di farina di grano tenero;
- 500 gr. di farina di grano integrale;
- 900 gr. di zucchero;
- 300 gr. di noccioline tostate e tritate;
- 300 gr. di mandorle tostate e tritate;
- buccia di 4 mandarini di Sorrento;
- buccia di 1 limone di Sorrento;
- 5 gr. di ammoniaca; - 1 bustina di “pisto”;
- 1 pizzico di sale;
- 150 gr. di vino bianco secco;
- 150 gr. di acqua naturale;
- 1 uovo intero.

Esecuzione :

Impastare la farina, con lo zucchero, le nocciole, le mandorle, la buccia di limone e mandarini, pisto, ammoniaca e sale. Farla riposare per 1 ora;
Tagliare dall’impasto una porzione della grandezza di un tarallo napoletano ed in una teglia, ricoperta in precedenza con della carta da forno, realizzare la forma tonda del classico roccocò napoletano. In seguito si batterà un uovo intero e con un pennello si ricoprirà la superficie di ogni singolo pezzo ;
Portare il forno alla temperatura di 180° gradi ed infornarvi la teglia per 30′ (sempre alla stessa temperatura);
Ripetere l’operazione sino ad esaurimento dell’impasto e presentare con una forma a piramide in un piatto di portata.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti