Questo sito contribuisce alla audience di

Invito a cena con....delitto

Nel famosissimo film del regista Robert Moore, la trama è quella di un miliardario che decide di organizzare una vera e propria cena con delitto nel suo sontuoso maniero, ingaggiando poi cinque tra i più famosi detective dell’epoca per risolverlo.

Invito a cena con delitto

Nel famosissimo film del regista Robert Moore, la trama è quella di un miliardario che decide di organizzare una vera e propria cena con delitto nel suo sontuoso maniero, ingaggiando poi cinque tra i più famosi detective dell’epoca per risolverlo.

Nel mio caso, avrei voluto commetterlo io un omicidio come nel film del regista spagnolo Pedro Almodovar, Che ho fatto io per meritare questo? - Que echo yo para merecer esto?
interpretato magnificamente da una simpaticissima Carmen Maura, la quale per ammazzare il marito utilizza un bell’osso di prosciutto

Ok, ma io non sono Carmen Maura e sono piu’ vicino fisicamente alla Laurito, e non sono in una situazione cosi’ disperata, come quella che Gloria, la protagonista del film di Almodovar vive :-)

La storia incomincia per caso, e come tutte le storie all’inizio e’
sfavillante, emozionante, entusiasmante, di quelle che si leggono solo nei romanzi rosa o si vedono alla Tv nelle Soap Opera, in cui i battiti del cuore sono accellerati a mille.

Nasce il folle amore ad eurochocolate, ci si frequenta, si scoprono cose in comune, si comincia una storia insieme, e viene il momento di regalarsi anche un po’ di intimità, fa parte del gioco, e diciamo che e’ anche la parte più appetitosa. L’idea è quella di trascorrere una folle notte di sesso insieme accompagnata da una gradevole cenetta a due, con prospettiva di un gustosissimo “dessert” finale, ma come si sa non tutte le ciambelle riescono con il buco, e le folli notti di passione vibranti di emozioni, odori, atmosfere incensi e candele e’ possibile vederle solo al cinema.

Il clima rigido invernale prospetta una serata piena di coccole in un morbido e caldo letto, il camino sarebbe romantico ed invitante, ma ci si accontenta dei termosifoni condominiali che ampiamente surriscaldano l’ambiente. I vetri in cucina sono appannati.

Mi ha promessa una gustosissima pappardella ai funghi, non che ami particolarmente i funghi ma essendo la zona nota per i funghi e per la pasta fatta in casa, mi sembrava il minimo da chiedere ad un indigeno del posto e, che per giunta, si spaccia per grande cuoco:-) .

Finalmente siamo soli posso dare libero sfogo ad esternare la mia passione e mettere fine, alla mia quadriennale astinenza:-), gli gironzolo intorno lo accarezzo, non sono avara di baci e neanche di abbracci, e’ il mio uomo e lui e’ la’ pronto a spignattare per me, adoro e mi eccitano gli uomini che si mettono ai fornelli per la propria donna

Seguo attentamente le sue mosse, le Tarantelle del Gargano nella rielaborazione della Nuova Compagnia di Canto popolare, fanno da sottofondo ai miei pensieri, e le mie movenze, rendendo tutto molto erotico, solo un battilocchio non se ne potrebbe accorgere….Allontano il pensiero, che magari, il battilocchio possa averlo rimorchiato proprio io :-) Un uomo a 43 anni, immagino che sappi il fatto suo :-) L’olio extravergine d’oliva produzione della sua campagna sfrigola nella padella, e l’immagine dello spicchio d’aglio rigorosamente spellato a mano e ammaccato col palmo della mano, che si impregna del suo odore e che si immerge nell’olio fino a tirarlo poi fuori appena imbiondito, mettono in moto la fantasia visiva ed erotica ed i succhi gastrici, L’aglio e’ oramai colorato viene tirato fuori dalla padella i funghi tagliati e lavati saltano in padella….. ma …ah…gia’ i funghi…non vedo funghi…..dove sono i funghi? salteranno fuori prima o poi questi maledetti funghi? immagino che il mio uomo non si sia perso d’animo ed abbia provveduto ad anticiparsi il lavoro, massi’ dai… al momento opportuno li tirera’ fuori dal frigo.

Mi perdo nel guardarlo e’ sensualissimo un uomo che cucina lo e’ quasi sempre anche lui con i suoi piedi storti :-)

Apre il surgelatore….

Ma cosa sta facendo???? Noooooooooooooo !!! Non puo’ essere: tira fuori il preparato per soffritto della orogel e…sigh…ne versa un po nel’olio…..rimesta con il cucchiaio di legno………..

Mi avvicino mentre ha i capelli impregnati dall’aroma del preparato pronto per soffritto, lo bacio appassionatamente, mi ci strofino contro e…lui….

mi allontana dicendo: - mi fai bruciare il sugo……….

vorrei prendergli la testa e incassarla nella padella, immagino gia’ la scena e…

- Mi prendi i funghi?

e’ il suono della sua voce che mi riporta alla realtà

- certo - gli dico e mi avvicino al frigo

- non la’………..ma nel congelatore -

siggh cronaca di una morte annunciata!!!

Tiro un pacchetto di misto di funghi porcini della conad dal congelatore, li unisce al battuto, li fa cuocere ed infine…

il tocco finale - il pomodoro

Posso tollerare una “buatta di san marzano” produzione locale…….e no….invece il suo estro creativo tira fuori dalla dispensa, nientepopodimenoche, una busta di pomi’ :-(

SigH! SigH!

Ma il pomì…….e PASSATO di Moda….;-)

Mi sta passando l’eccitazione…..

Non e’ possibile……

le operazioni continuano Prepara la pentola con l’acqua, nel frattempo, il sugo si cuoce.

Io preparo la tavola, l’acqua bolle, e’ ora di buttare le pappardelle……

…Vuttass ‘a Iss da giu’ al balcone :-D

almeno quelle immagini li abbia fatte lui ed invece…

sighh mi tira fuori un pacco di pappardelle all’uovo della buitoni.

Mi sta venendo la malinconia, come mi son potuta trovare in una situazione del genere?????

Non lo so vorrei solo fuggire, se questa e’ la premessa

ehm….come trascorrera’ il resto della folle notte di passione?

Maddai..almeno il dessert sara’ gradevole, non voglio essere distruttiva….

Finiamo di mangiare, in casa fa caldo, slaccio il bottone della mia maglia, mettendo in mostra la mia mercanzia stipata in una corsetteria di pizzo nero, mi avvicino e lo bacio appasionatamente…e lui…mi dice:

- scusami ma ho da lavare i piatti……

Lo guardo atterrita ma lo aiuto a rassettare.

Finalmente abbiamo rimesso in ordine.

Lo tiro per un braccio, lo butto sul letto mi ci fiondo addosso, con tutto il mio “ben di Dio, il suo volto e nella mia provocante scollatura, controllo l’effetto suscitato….

ah…bene…almeno quello…pare che susciti qualcosa in lui :-)

comincio a carezzargli il torace, ci rotoliamo nel letto mi da un bacio da levarmi il respiro….

lo avevo detto che non dovevo essere cosi’ distruttiva a questo punto, posso perdonargli anche la pappardella ai funghi.!!!

Baci, carezze, spengo la luce, lui la riaccende, io la rispengo,

Finalmente mi dico

La mia astinenza sta per terminare……. ho finito di coltivare mitili :-)

Ci siamo………, siamo giunti al gustosissimodessert…spwro finalmente …si alzi…il …ehm colesterolo….al finale tanto atteso finalmente possiamo unirci nell’amplesso copulatorio al culmine della passione, quando all’improvviso si stacca da me e….

constato “tastando” la situazione…

ehm…..

ora che dovrebbe essere rigido e congelato….. cone i funghetti…cosa mi fa????

mi si ammoscia come il soffritto della buitoni?

si’ e’ abbassato il colesterolo….

:-)

Manno’……. non e’ possibile!!!!!!!

Ragazze prima di farvi invitare a cena, collaudate il prodotto…e soprattuto controllatene la scadenze :-)

angie

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti