Questo sito contribuisce alla audience di

Fagioli alla Pioniera

I mitici fagioli protagonisti indiscussi dei film western di tutti i tempi, nella versione del nostro cuciniere mascherato

Anche il Cuciniere Mascherato va al cinema.
E, soprattutto, ci va quando gli pare ed a vedere quello che gli pare: Fellini, Jodorowsky, Bigas Lluna, Bergman, Tornatore, Visconti, insomma: tutto l’armamentario da cinefilo da cineclub tostissimo. Ma, anche, Spielberg, Curtiz (quello di “Casablanca” -ricordate? Bogart e la Bergman), Blake Edwards, S.Donen, Sergio Leone… sì quello del meraviglioso, mitico, leggendario Western all’italiana: chi non ricorda la storica frase “Al cuore, Ramon, al cuore!”, pronunciata da un giovane, bellissimo e furbissimo (sul cuore, sotto il poncho, portava una spessa lastra d’acciaio…) Clint Eastwood (Ringo), per fregare un insospettabile e giovanissimo Gian Maria Volontè? Il film era, ovviamente, “Per un pugno di dollari”.
Bene, fine dell’excursus cinematografico.
Che c’entra?
C’entra, c’entra… Ricordate cosa mangiavano avidamente, col ramaiolo di legno, direttamente dalla padella, i protagonisti di quei film?
Magari Bud Spencer (che non c’entra con Leone, ma è un grande lo stesso)?
I fagioli, ragazzi, i fagioli!
Rossi (da noi sarebbero i borlotti), avvolti da un sugo denso, piccantissimi, nutrienti (perfetti per chi doveva sparare preciso e veloce…), semplici da cucinare (con una sola padella), insomma, i

Fagioli alla pioniera

Ingredienti per quattro persone (contorno):

- Una scatola di fagioli borlotti
- Uno spicchio d’aglio
- 100 g di pancetta affumicata a dadini
- Peperoncino q.b.
- Tre cucchiai di olio extravergine d’oliva

Esecuzione:

Sfriggere l’aglio e la pancetta nell’olio: aglio beige scuro, pancetta quasi croccante.
Aggiungere i fagioli, avendo sgocciolato metà dell’acqua della scatola, salare, aggiungere il peperoncino: non limitatevi.
Né col sale (Ringo aveva capace borraccia, ovviamente riempita nel Rio Bravo), né col peperoncino (Trinità si faceva trasportare su una specie di portantina, dal fido cavallo: mica correva proctologici rischi su durissime selle di cuoio…).
Ovviamente c’è un altro motivo, per cui il peperoncino vi può essere utile…. Ma, se non pensate di passare al Saloon, a salutare la Janet e le ragazze, è inutile che ve ne parli…
Cuocere a fuoco medio-basso.
Appena l’acqua è quasi completamente asciugata, spegnere il fuoco: servire caldo, ovviamente nella stessa padella di cottura.
E cercate di non far notare che è di acciaio speciale, rivestita di teflon, col manico ergonomico: ormai le padelle nere, di ferro rivestito di catrame, non si fabbricano più…

Dimenticavo: l’ideale sarebbe berci su un Bourbon distillato (rigorosamente di contrabbando) nel Kentucky, oppure un Alicante proveniente dal Mexico (a sud del Rio Bravo) ma, in mancanza, un Barbera andrà benissimo.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Mascia Lanciotti

    21 Sep 2010 - 22:42 - #1
    0 punti
    Up Down

    Grazie per la vostra ricetta originale e
    sfiziosa, da provare per riscoprire il
    sapore, il fascino e la cultura della
    America descritta nei film western.
    Sono gradite altre ricette ed aneddoti.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati