Questo sito contribuisce alla audience di

L'agnello di Mauro Loi

Questa ricetta, e di Mauro Loi, la nostra guida di Cucina Veloce e di emergenza. Ricetta che proviene da un paesino del campidano

Mauro Loi, Marcolì è nato a Cagliari, ed e’ un grande appassionato di cucina

Mauro (marcolì) il nuovo arrivato…quello di cucina veloce e di emergenza.
Innanzitutto complimenti per i tuoi articoli.

Volevo proporti una ricetta che è veramente la fine del mondo ma che io non posso pubblicare perchè non è per niente veloce.
Anzi il contrario con tre ore di cottura a fuoco bassissimo.
E’ stata una sfida proporre una ricetta a base di agnello in una terra sarda come la mia.
Però questo agnello in umido vale la pena di essere assaggiato. Le persone che lo hanno assaggiato sono rimaste entusiaste.
E’ una ricetta semplice che ho catturato in un paesino del campidano, la piana che si estende alle spalle di Cagliari.
Il paese è Samassi, ed ho fatto lo sforzo di capire quali fossero gli ingredienti. Inoltre ho intervistato la zia di mia moglie Andreina
che ha più di novanta anni e continua a cucinare all’antica.
Io ho solo pensato di utilizzare un brodo vegetale. Ed il risultato è stato eccezzionale. Da provare anche con la pecora.
In allegato la ricetta
saluti
Mauro


Agnello in umido

Ingredienti per 4 persone
- 1/4 di agnello (parte superiore)
- 2 cipolle
- 1 spicchio di aglio
- 2 pomodori secchi
- 1 carota
- 1 bicchiere di vino bianco secco
- sale e pepe q.b.
- finocchietto selvatico (un rametto)
- un pizzico di zafferano
- olio d’oliva
- per il brodo vegetale:
- 1 pomodoro
- sedano, carota, cipolla , bietola (una foglia), prezzemolo, basilico e sale.

Esecuzione
Prepariamo il brodo vegetale in tre litri di acqua Tagliamo la carne a pezzi non troppo piccoli.
Utilizziamo una casseruola larga ed alta. Facciamo rosolare l’agnello nell’olio (poco perché l’agnello
tende a togliere grasso) con le cipolle, l’aglio , la carota, i pomodori secchi e il finocchietto selvatico.
Aggiungere il sale e il pepe, il vino bianco e lasciare evaporare.
A fuoco lento cuciniamo per circa 2 ore e mezza aggiungendo di volta in volta il brodo. Una spruzzata di zafferano verso fine cottura e l’agnello è pronto.
Lasciamolo stufare per un ora prima di servire.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti