Questo sito contribuisce alla audience di

Baba' al Limoncello

L'invenzione di questo tra i piu' famosi dolci della pasticceria partenopea, pare sia attribuita a Stanislao Leszczynski di Polonia il quale, appassionato lettore de "Le Mille una notte", lo avrebbe chiamato "Alì Babà". Divenne successivamente popolare, dapprima in Francia e successivamente nel Regno di Napoli col nome semplificato di Babà. Qui la mia ricetta personale al limoncello

Impasto babà

L’origine storica del babà risale al re Stanislao Leszczynsky di Polonia, suocero di Luigi XV di Francia che, esiliato in Lorena dopo la sconfitta nella guerra di successione polacca del 1733-38, dedicò le sue attenzioni al miglioramento di un dolce tipico lorenese, chiamato “Kugelhupf”, imbevendolo di rhum.
Lo chiamò Alì Babà, semplicemente perché era un lettore accanito delle “Mille e una notte”.
La prima parte del nome si perse per strada ed il babà arrivò a Napoli al seguito dei Borboni.

Ingredienti:
Per il babà:
- 300 g Farina manitoba
-100 g. zucchero
- 100 g burro
- 6 uova
- sale
- un cubetto di lievito di birra;
- mezzo bicchiere di latte

Per lo sciroppo:
- 0,500 l d’acqua
- 50 g zucchero
- 2 bicchieri limoncello
- buccia di un limone

babà

Esecuzione:
Prendete la quarta parte della farina di manitoba, quella che le nostre nonne hanno sempre chiamato, farina americana, ed amalgamatela con il lievito di birra sciolto in un mezzo bicchiere di latte tiepido.
Lasciate lievitare in un luogo riparato da correnti d’aria in un recipiente ricoperto da un panno di lana (io lo metto nel forno spento).
Dopo una mezz’oretta, e cioè quando la pasta si sarà gonfiata, unite le uova precedentemente sbattute con lo zucchero, il burro sciolto, un pizzico di sale, e un po’ alla volta fate assorbire la farina. Meglio se per questa lavorazione vi aiuterete con un’impastatrice o delle fruste elettriche.

Lavorate a lungo fino ad ottenere una pasta morbida, versate in uno stampo unto di burro e spolverizzato di farina e un po’ di zucchero.

L’impasto dovrà occupare lo stampo fino ad 1/3 della sua altezza. Ricopritelo con un panno di lana e rimettetelo a lievitare. Mandatelo in in forno caldo a 180°C per circa 20 minuti, quando avrà raggiunto tre quarti dell’altezza dello stampo (più o meno dopo circa 1 ora e mezza).

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti