Questo sito contribuisce alla audience di

Ancora ricette in esclusiva dell'evento 100 itinerari più 1

Continuiamo ad ospitare ben volentieri, le ricette raccolte dagli alunni delle scuole toscane che hanno partecipato all'evento 100 tinerari + 1

campagna toscana

Sesto Fiorentino
Scuola secondaria di primo grado G.Cavalcanti - classe 1°G

Insegnanti: Miriam Becocci, Annamaria Calcioli,Concetta Colapietro

Le budella di maiale
Ingredienti per 4 persone:
- gr 800 budella di maiale
- mezzo cavolo verza
- una cipolla
- una carota
- un gambo di sedano
- 4 pomodorini da brodo
- prezzemolo
- 4 spicchi d’aglio
- rosmarino
- cannella
- 2 chiodi di garofano
- pepe in grani
- sale

Esecuzione
Lavate le budella più volte, da dritto e da rovescio, prima in acqua fredda e poi in acqua calda (la tradizione vuole 20 lavaggi ma oggi si trovano in commercio già pulite).
In una pentola capace mettete le budellina, copritele con abbondante acqua e poi unite i pomodori, gli odori a fette e tutti gli aromi e le spezie.
Salate e fate cuocere lentamente per 3 ore.
Passato questo tempo aggiungete il cavolo tagliato a listerelle e tenete sul fuoco un’altra ora.
È d’uso servirle calde insieme a dei sottaceti.
A piacere il brodo viene usato per fare il risotto.

Roventini di sangue di maiale
Ingredienti per 4 persone:
- lt 0,5 di sangue fresco di maiale
- 1 cucchiaio di farina
- la scorza di un limone
- un po’ di noce moscata
- un uovo
- sale e pepe
- formaggio parmigiano grattugiato

Esecuzione
:
Si amalgamano tutti gli ingredienti, aggiungendo per ultimo il sangue, si mescola bene, passando poi il tutto da un colino. Anche la cottura ha un rito da osservare: in una teglia dal diametro di 15/20 centimetri, appena unta e ben calda, si versa un romaiolino del preparato; appena rappreso rivoltare nella padella, quindi appena cotto in un piatto piano, spolverato di formaggio grattugiato (in genere Parmigiano Reggiano ma anche Pecorino Toscano) o anche con zucchero.

Le ficattole
Ingredienti:
- farina,
- lievito,
- acqua,
- sale,
- olio.

Esecuzione: per una buona riuscita del prodotto bisogna concentrare l’attenzione sull’ingrediente principale che è la pasta.
Eh si perché è fatta tipo quella che si usa per fare il pane ma non è proprio uguale…! Non possiamo comunque svelarvi il segreto e dirvi cosa cambia ma vi possiamo dire che, una volta scelta una buona pasta viene modellata a forma di filone di pane e poi tagliata a strisce, a sua volta vengono prese queste strisce e tirate (rigorosamente a mano) fino ad avere una forma rettangolare irregolare lunga circa 8-12 cm e larga circa 2-4 cm.
La pasta così preparata viene buttata nell’olio bollente e fritte fino ad arrivare ad un colorino dorato. Appena tolte vengono salate e poi servite per essere gustate ben calde, anche farcite….!

Scandicci
Scuola secondaria di primo grado E.Fermi - classe 2°F

Insegnante: Sivieri

Trippa alla fiorentina
La trippa si acquista lessata, si lava, si taglia a striscioline e si mette a scolare.
In un tegame fai rosolare un trito di cipolla, carota e sedano; aggiungi la trippa, pomodori maturi a pezzetti, sale e pepe, e lascia cuocere per mezz’ora, bagnando eventualmente con dell’acqua. Cospargi con parmigiano e burro, rimestala e falla riposare qualche minuto.

Trippa alla fiorentina

Minestra di pane
Soffriggere una cipolla tagliata a fette; aggiungere 2 patate, sedano e ¼ di cavolo verza tagliati a pezzi, concentrato di pomodoro e pepolino; aggiungere 300 g. di fagioli cannellini col loro brodo e far cuocere 1 ora; aggiungere del pane raffermo tagliato a fette sottili; cuocere per 15 minuti.


Signa - Scuola primaria L. Da Vinci - classe 2°D

insegnanti: Maria Sciortino, Lorella Santoni

E’ ormai raro trovare sulla tavola dei signesi le ricette che seguono: sono piatti del passato, rimasti vivi solo nella memoria delle persone più anziane, di origine contadina.

Zuppa di Cipolle

Ingredienti:

- 1 kg di cipolle rosse
- 12 kg di fave
- una fetta di pancetta
- 1 carota, 1 costola di sedano, basilico
- olio extravergine d’oliva
- sale
- 1 litro di brodo
- pecorino grattugiato
- fette di pane tostate

Esecuzione
:
Eliminate la pelle alle cipolle, lavatele e affettatele sottilmente.
Tritate la pancetta con la carota, il sedano, il basilico e fateli soffrigere. Aggiungete l’olio, le cipolle, il sale e lasciate cuocere a fuoco basso finchè non saranno leggermente dorate.
A questo punto aggiungete il brodo e le fave e riportate a bollore.
Lasciate cuocere finchè tutte le verdure non saranno ben tenere.
A cottura ultimata, servite con pane tostato e una spruzzata di pecorino.

Gnudi

gnudi

Ingredienti:
- gr 200 di ricotta
- 3 palle di verdura (bietola o spinaci)
- 2 uova
- 2 cucchiai di farina
- sale, noce moscata.

Esecuzione
:
MescolaTe la ricotta con la verdura tritata, aggiungere le uova, la farina, il sale e la noce moscata.
Infarinatei le mani e formate delle palline. Infarinatele le schiacciatele un po’.
Quando l’acqua bolle, cuocete gli gnudi a tre o quattro alla volta e scolateli appena tornano a galla.
Conditeli con burro e salvia.


Polpettone

Ingredienti:
- carne di manzo avanzata
- 1 salsiccia (oppure salame, mortadella, affettati vari)
- 2 uova
- mollica di pane
- aglio, cipolla, prezzemolo, sedano
- sale, pepe e noce moscata
- pane grattugiato
- olio per friggere.

Esecuzione:
Tritate finemente la carne di manzo, la salsiccia (o gli affettati ), gli odori.
Ammorbidite nell’acqua e sbriciolate la mollica di pane.
Impastate tutti gli ingredienti unendovi le uova sbattute, il sale, il pepe e la noce moscata.
Se necessario aggiungete della farina, per rendere l’impasto più consistente.
Date una forma ovale all’impasto, passatelo nel pangrattatto e rosolate nell’olio, a fuoco moderato.
Tagliato a fette è buono sia caldo che freddo.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti