Questo sito contribuisce alla audience di

Grande Danza al Gentile di Fabriano

La "Serata di Gala" promessa da Raffaele Paganini al pubblico del Teatro Gentile di Fabriano non ha deluso le attese: un grande spettacolo con interpreti di alta classe.

paganini

Un’ora e mezzo della danza più elegante, romantica e artistica, in un’atmosfera ora onirica, ora gioiosa, ora misteriosa: è stato “Serata di Gala“, lo spettacolo con Raffaele Paganini appena andato in scena al Teatro Gentile di Fabriano.
La celebre etoile ha trascinato il pubblico con la sua classe, insieme agli altri interpreti Emanuela Bianchini, Simona De Nittis ed i solisti della CRDL Compagnia Mvula Sungani. Forza e sensualità, grande tecnica e virtuosismo: un caleidoscopio di movimenti e di emozioni in cui la danza classica ha incontrato la danza moderna e quella etnica.

Il numeroso pubblico ha assistito in estatico silenzio, con gli occhi fissi sul palcoscenico e l’udito cullato dalle immortali composizioni scelte per l’occasione: le chiassose discussioni degli show televisivi erano veramente molto lontane, stavolta.
Raffaele Paganini ha come sempre deliziato la platea con coreografie letteralmente senza tempo: dopo la rappresentazione, nel foyer, ogni scommessa sulla sua età era puntualmente persa, ed a seconda del capannello di persone il numero variava di 10 anni in 10 anni.
Segno che la sua classe, la sua eleganza, la sua professionalità, sono ancora intatte.
Al Gentile di Fabriano dunque la stagione teatrale si è chiusa con un evento dal grande respiro artistico, degno finale di un prestigioso cammino.