Questo sito contribuisce alla audience di

Fantastici Quattro 275

Recensione di Fantastici Quattro 275

Il numero 275 dei Fantastici Quattro si apre con una bella copertina disegnata da Adi Granov con protagonista la Torcia Umana. L’albo è molto importante per tre aspetti,l’arrivo di Pantera Nera nella testate,l’addio di Straczyski ai testi dei Fab Four e l’arrivo di McDuffie e inoltre la fine della miniserie “Fantastic Four:First Family” di Casey e Weston.

Il cambio da lo Stracchino a McDuffie non è tragico. Non si avverte un cambiamento radicale, e,forse proprio per questo,l’arrivo di McDuffie non è per niente epocale o comunque da ricordare. Non si direbbe che sia cambiato lo scrittore. Probabilmente perché questa storia,dove si spiega la decisione di Reed Richards di appoggiare Iron Man nella Guerra Civile,era stata decisa da tempo. Quindi lo scrittore non ha avuto la libertà che avrebbe avuto se avesse scritto una storia iniziale in piena libertà.

McDuffie raggiunge la sufficienza e gli si da il beneficio del dubbio per le prossime storie proprio perché la trama era stata decisa da tempo.

Resta comunque inspiegabile il comportamento di Reed Richards e che come dice bene Guidi nelle note Mister Fantastic si è comportato in maniera cinica,miope ed insensibile nei confronti della moglie e dei suoi due migliori amici Johnny e Ben. La “psicostoria” ed il fatto che grazie ad essere Reed abbia capito che la società andrà verso il disastro senza la registrazione dei supereroi,è un attenuante minima al suo comportamento.

L’ingresso di Pantera Nera è importante anche se le precedenti storie di Hudlin sul re del Wakanda erano decisamente migliori di questa nell’albo. Non aiutano certo i disegni di Turnbull.

La chicca nell’albo è la storia di Casey e Weston. Veramente bella,interessante che indaga sui primi giorni,sulle prime avventure del Quartetto in maniera assolutamente inedita. Vale da sola l’acquisto dell’albo.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati