Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a Tempesta

Intervista alla cosplayer Ryuki che al Lucca Comics & Games ha portato il cosplay di Tempesta!

Ciao Ryuki,è un piacere farti quest’intervista,per prima cosa,presentati ai lettori della mia Guida di Supereva sulla Marvel Comics!
Non sono mai stata brava a descrivere me stessa, forse perché sono una personalità decisamente incasinata, ma comunque ci provo. Sono una ragazza di 23 anni, di Parma con vari e disparati interessi: ovviamente adoro il cosplay, poi leggere, ho divorato per anni pile su pile di manga, ma al momento il mio lato più intellettuale ha preso il sopravvento spingendomi verso le biografie di grandi personaggi storici, romanzi sempre a sfondo storico e qualche fantasy, mi diletto nella scrittura e al momento sto lavorando contemporaneamente su quelli che spero un giorno diventeranno tre libri, anche se di genere molto diverso tra loro, in più sono fin da bambina una grande appassionata di archeologia, e ultimamente anche di cinema come si vede bene dalla maggior parte dei personaggi che interpreto.

Com’è nata la tua passione per il cosplay?
E’ nata per caso 5 anni fa, passeggiando tra gli stand di una fiera del fumetto milanese, ero affascinata da questi ragazzi che sfoggiavano favolosi costumi dei miei personaggi più amati e la voglia di emularli è stata sufficiente per far sì che provando una volta mi sia appassionata talmente da non riuscire quasi più a farne a meno.

C’è stato qualcuno che ti ha fatto da “mentore” nel mondo dei cosplay? O che comunque è stato il tuo punto di riferimento?
No, ho iniziato da sola e per più di un anno ho continuato così fino a quando non ho conosciuto quattro tra le mie più grandi amiche con cui ora formo un gruppo stabile di cosplay dall’impegnativo nome di ‘The League of Extraordinary Fashion Cosplayers’ (www.loefc.com)

Come mai hai scelto di fare il cosplay di Tempesta?
Perché tra le superoine è quella che prediligo fra tutte, comanda gli Elementi, potere che mi affascina più di ogni altro, ed è altera, affascinate, e coraggiosa.. una vera regina! Come si fa a non desiderare di essere un po’ come lei?

Quando tempo ci è voluto per creare il costume?
Il costume è stato una vera sfida e un record: è stato realizzato completamente in una settimana! Mi avevano proposto all’ultimo momento il gruppo a cui partecipare e il tempo a disposizione era davvero pochissimo!

C’è qualcuno che ti ha aiutato nella preparazione del costume?
Ovviamente! La mia complice, asso nella manica, e sarta di fiducia è mia nonna Betty. Lei è letteralmente le ‘mie mani’, perché anche se non sembra io purtroppo sono disabile e ho una malattia al sistema nervoso che mi impedisce di fare gran parte dei lavori manuali, oltre ad ad altri problemi di equilibrio e nel camminare, così io progetto, scelgo le stoffe, disegno i modelli, ma dove io mi fermo arriva lei con ago e filo creando dei veri e propri capolavori su mie istruzioni!

Gli accessori te li sei creati da sola o li hai comprati da qualche parte?
Tutto ciò che riesco e il più che riesco lo creo io, anche perché ritagliare, assemblare, dipingere e modellare è un ottimo esercizio per una persona con i miei problemi, mi aiuta a contrastarli e soprattutto mi da un grandissimo orgoglio sfoggiare qualcosa creato unicamente con le mie mani!

Hai sicuramente partecipato a dei contest durante le fiere, ecc… , hai mai vinto qualche premio?
Molti, davvero molti.. con il solo costume di Tempesta sono stata premiata tutte le volte che l’ho indossato, ovvero 3, l’ultima proprio a Lucca Comics 2007, sempre in gruppo con alti X-Men ovviamente. Ho, però, l’abitudine di non tenere mai per me questi premi, preferisco di gran lunga le foto sorridenti fatte insieme a chi era con me in quei momenti, dei ricordi insostituibili!

Che vuol dire per te essere coplayer?
Principalmente.. divertirsi! Ma oltre a questo per me significa potermi prendere una ‘vacanza da me stessa’ dimenticando la mia disabilità e la mia vita di tutti i giorni, per vestire i panni di un personaggio che amo immergendomi in un mondo di fantasia che mi regala splendide sensazioni, amici fantastici con cui condividere progetti e giornate in allegria, e tante soddisfazioni. Insomma una ‘cura del sorriso’ che penso gioverebbe davvero a molti.

Cosa rispondi a chi dice che essere cosplayer è una cosa da bambini?
Se essere ancora capaci di sognare e vivere i propri sogni divertendosi è da bambini, mi preoccupa chi è adulto, perché la realtà di oggi è troppo brutta e troppo crudele per non regalarsi un momento liberatorio e piacevole quando se ne ha l’occasione!

Farai cosplay di qualche altra eroina della Marvel o della DC Comics?
Mi piacerebbe fare Elektra prima o poi, e mi è stata consigliata anche la Donna Invisibile dei Fantastici 4.. quindi è più che probabile.

Oltre al cosplay quali sono le altre tue passioni?
Le ho già scritte presentandomi visto che essendo una giovanissima ‘pensionata’ io vivo di quelle, comunque ve le ripeto: leggere, scrivere, disegnare, creare abiti, poi mi appassiono all’archeologia e all’arte, alla moda e al cinema.. insomma un po’ tutto quello che ha a che fare con la creatività.

Sono usciti al cinema molti film sui supereroi…qual’è il tuo preferito? E quello che invece ti piace di meno?
Non li ho visti tutti, ma il mio preferito è senz’altro X-Men 2, mentre quello che non mi è piaciuto affatto e, infatti, non ho nemmeno finito di guardare è stato Hulk.

Leggi i comics della Marvel? E i manga?
Se devo dire la verità i comics Marvel li conosco solo grazie ad amici che mi hanno regalato l’albo speciale di Wolverine e i 2 sul matrimonio fra Storm e Pantera Nera, i manga invece li leggo da diversi anni e il mio preferito al momento è Nana.Qual è l’X-Men che ti piace di più? (Domanda scontata giusto? :P)Abbastanza visto che è senza dubbio Tempesta, altrimenti non ne avrei mai indossato i panni!

Hai un sito web?
Sì, lo potete trovare a questo indirizzo: www.ryucosplay.com e a breve potete vederne la versione completamente restaillazzata e aggiornata!

Com’è nato il tuo sito web?
Dalla semplice voglia di archiviare in bell’ordine le foto dei miei costumi e di poterle condividere facilmente con gli amici.

C’è qualcuno che ti aiuta nella realizzazione del sito o fai tutto da sola?
Per quello che riguarda gli aggiornamenti me la sbrigo da sola, ma per i codici html e la struttura in generale il merito è di Messer Azzone, mentre per grafica e banner spesso mi aiuta Acchan con i suoi splendidi lavori!

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Diventare scrittrice e pubblicare tanti, tanti libri facendo sognare chi li legge!

I sogni nel cassetto?
Sono i miei progetti, quelli che ho detto prima… per me le due cose si equivalgono!

Spero che quest’intervista ti sia piaciuta, grazie di tutto, sei stata veramente gentile!

Le categorie della guida

Argomenti

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati