Questo sito contribuisce alla audience di

Keplero ed il segreto della fabbricazione dei barili di vino - 1

...un venditore venne e misurò tutti i barili, senza distinzione, senza mettere attenzione alla forma, senza pensare o fare calcolo alcuno. Metteva la punta di rame di un'asta graduata nel buco di riempimento del barile attraversandolo fino ad arrivare al tallone di ognuno dei fondi, e non appena la lunghezza rilevata dal buco di riempimento ad entrambi i talloni dei dischi era la stessa, il venditore dava il numero di anfore contenute nel barile dopo aver letto il numero dell'asta graduata nel punto dove la lunghezza in questione terminava. Rimasi stupito!

Johannes Kepler, italianizzato come Giovanni Keplero, è considerato uno dei più grandi astronomi di tutti i tempi.
Nato a Weil der Stadt, in Suabia, nel sudovest della Germania il 27 dicembre 1571 è soprattutto noto per i trattati di meccanica celeste ed in particolare per le sue tre leggi del moto dei pianeti. Non meno importanti sono i suoi contributi nel campo dell’ottica.
Con la sua opera principale e rivoluzionaria, Astronomia Nova, contribuì profondamente al cambiamento dell’astronomia tradizionale.
Quello che invece è noto a pochi è il suo interesse per i segreti custoditi dai fabbricanti austriaci di barili di vino in merito alla determinazione del loro volume.
Partendo dall’osservazione fatta a casa propria su come un vinaio austriaco misurava rapidamente e misteriosamente le capacità di differenti barilotti di vino che aveva comprato alcuni giorni prima del suo recente matrimonio con la giovane Sussana Reutlinger, Keplero decise di “investigare le leggi geometriche di questa misurazione domestica di tanta utilità.”
Il risultato del suo lavoro ( Nova stereometria doliorum vinariorumà - Nuova geometria solida dei barilotti di vino, edita a Linz nel 1615) avrebbe stabilito i fondamenti del Calcolo Differenziale ed Integrale e spinto l’applicazione della matematica alla soluzione di problemi nella vita reale.
Si discuterà in questo lavoro del risultato chiave di questa opera utilizzando tavole e rapporti medi di variazione, artifici fondamentali di precalcolo.

…segue

Link correlati