Questo sito contribuisce alla audience di

Prove scritte 2007: le nuove tecnologie superano ogni barriera

Bucato anche quest'anno il Sistema Scuola che non ha retto l'avanzata delle nuove tecnologie.

I tam tam  hanno vibrato per tutta la mattinata , sin dalle prime ore. Ad alimentare il ritmo incalzante, frenetico, tormentoso, spesso nevrotico c’erano tutti: studenti, parenti, amici , fidanzati e fidanzate. L’eco delle tracce prima e delle soluzioni poi ha pervaso tutto l’etere in breve tempo, alla faccia delle disposizioni ministeriali ed in barba a tutti i presìdi disposti dalla Polizia delle Comunicazioni che, a detta del ministro Fioroni, avrebbe ricevuto precise indicazioni  finalizzate ad impedire la fuga di notizie.nei giorni delle prove scritte. La  circolare ministeriale infatti precisava:  ”I Dirigenti scolastici disporranno, … perché i candidati siano avvertiti tempestivamente che è assolutamente vietato, nei giorni delle prove scritte, portare a scuola telefoni cellulari di qualsiasi tipo (comprese le apparecchiature in grado di inviare fotografie e immagini), nonché dispositivi a luce infrarossa o ultravioletta di ogni genere, e che nei confronti di coloro che fossero sorpresi ad utilizzarli è prevista, secondo le norme vigenti in materia di pubblici esami, la esclusione da tutte le prove.
Tale divieto è inoltre esteso ad apparecchiature elettroniche portatili di tipo “palmari” o a personal computer portatili di qualsiasi tipo, in grado di collegarsi all’esterno degli edifici scolastici tramite collegamenti “wireless”, comunemente diffusi nelle scuole, o alla normale rete telefonica con protocolli UMTS, GPRS o GSM o BLUETOOTH.
Presidenti e commissari, dal canto loro, avranno il compito di vigilare sul rispetto del summenzionato divieto, al fine di evitare il verificarsi di episodi incresciosi che, oltre a turbare il sereno svolgimento delle prove scritte, risulterebbero gravemente penalizzanti per gli stessi candidati.
Analoga cura sarà altresì rivolta alla vigilanza sulle apparecchiature elettronico-telematiche in dotazione alle scuole, al fine di evitare che durante lo svolgimento delle prove scritte se ne faccia un uso improprio con collegamenti all’esterno.
Dovrà essere pertanto disattivato qualunque collegamento delle scuole con la rete INTERNET e dovranno essere resi inaccessibili, nel corso delle prove scritte, aule e laboratori di informatica, nonché qualunque tipo di personal computer collegato o collegabile alla rete.
Inoltre, al fine di garantire il corretto svolgimento delle prove scritte, la Struttura Informatica del Ministero vigilerà, in collaborazione con la Polizia delle Comunicazioni, per prevenire l’utilizzo irregolare della rete INTERNET da parte di qualunque soggetto e l’uso delle connessioni di telefonia fissa e mobile.
Una particolare raccomandazione sarà rivolta dalle SS.LL. ai Presidenti di Commissione perché nel primo giorno d’esame, in stretta osservanza delle istruzioni ricevute in ordine all’apertura del bustone contenente i plichi delle prove scritte, procedano ad estrarre soltanto la busta di prima prova e a riconsegnare integre alle Forze dell’Ordine quelle di seconda prova. E’ appena il caso di sottolineare che ogni infrazione, sia pure involontaria, oltre a configurare profili di responsabilità può compromettere il regolare svolgimento degli esami.

Quelle che seguono, a conferma di quanto scritto, sono le prime soluzioni alle prove d’esame tratte da alcuni network:

(Tutti i diritti e le responsabilità di quanto viene qui riportato appartengono interamente agli autori degli articoli pubblicati)

Link correlati