LE VARIABILI IN MATLAB

Come trattare le variabili in ambiente Matlab

variabili matlab, manuali matlab, script matlab,libri matlab, programmi matlab

MATLAB lavora tramite espressioni che vengono convertite in variabili.

Leespressioni sono date dalla combinazione dei seguenti oggetti:

- Operatori (+,-,/,*,^,…)

- Caratteri speciali (%,!,:,;,…)

- Funzioni (sin, exp, roots, spline,…)

- Nomi di variabile

Tutte le variabili sono MATRICI:

-matrici
1 x 1 cioè SCALARI

-matrici
1 x n cioè VETTORI RIGA

-matrici
n x 1 cioè VETTORI COLONNA

-matrici
n x n nel senso classico della parola

A differenza dei comuni linguaggi di programmazione, MATLAB non richiede all’utente di DICHIARARE esplicitamente il TIPO DI VARIABILE (intero, reale, complesso, stringa) e la DIMENSIONE delle variabili utilizzate.

Ciò comporta una sostanziale semplificazione nella stesura dei programmi ma richiede una certa cautela in fase di programmazione.

I NOMI DELLE VARIABILI possono essere costituiti da lettere e cifre (e non dai caratteri speciali), con il vincolo che il primo carattere debba essere una lettera e che la lunghezza del nome della variabile non superi i 19 caratteri.

MATLAB distingue tra lettere maiuscole e lettere minuscole (per eliminare questa caratteristica basta digitare il comando casesen off, mentre per abilitarla nuovamente si darà casesen on).

Il comando who elenca tutte le variabili definite durante la sessione di lavoro.

Ad esempio se è stata precedentemente definita la variabile s, digitando who si ottiene:

>> who

Your variables are:

s

Alcune variabili sono predefinite, come:

eps zero macchina

pi p

i,j

NaN “Not-a-Number” (l’espressione calcolata non è un numero macchina)

flops numero di operazioni macchina effettuate

Il comando flops non tiene conto di tutte le singole operazioni effettuate, ma solo delle più importanti.

Le variabili predefinite possono essere modificate dall’utente durante la sessione di lavoro, ma è meglio non modificarle.

Il comando whos dà un maggior numero d’informazioni sulle variabili in memoria rispetto al comando who sopra descritto; supponendo di aver definito una variabile scalare s, si ha:

>>whos

Name Size
Elements Bytes
Density Complex

s
1 by 1
1
8
Full No

Grand total is 1 elements using 8 bytes

whos fornisce anche un’indicazione sulla quantità di memoria allocata.

MATLAB memorizza tutte le variabili definite nel corso della sessione di lavoro e quindi si rischia facilmente di saturare rapidamente la memoria disponibile.

In tal caso può comparire un messaggio d’errore del tipo out of memory, accompagnato talvolta da una brusca interruzione del programma (con conseguente perdita del lavoro svolto).

Per ovviare a questo tipo di problemi, soprattutto se si lavora su macchine con poca memoria, conviene controllare spesso l’occupazione di memoria tramite il comando whos e CANCELLARE LE VARIABILI INUTILI.

clear cancella tutte le variabili definite dall’utente

clear seguito dai nomi di alcune variabili cancella soltanto quelle variabili

esempio:
clear a cancella la variabile a,
clear a b cancella a e b

In ambiente Ms-DOS il comando !dir consente di visualizzare il contenuto della directory corrente.

Save n'Keep

Bookmark condivisi e privati.

Con Save n' Keep ora è possibile!