Questo sito contribuisce alla audience di

Medicina estetica: breve storia

Come è nata la medicina estetica? Di cosa si occupa?

La medicina estetica nasce a Parigi nel 1973 ad opera di J.J. Legrand, come metodica correttiva che mirava a correggere vari inestetismi del corpo con metodiche più “soft” rispetto alla chirurgia estetica, alla quale andava ad affiancarsi.

Negli anni seguenti la medicina estetica si diffonde nei Paesi del Mediterraneo e in America latina. Nel 1975 in Italia viene fondata la Società Italiana di Medicina Estetica (SIME) ad opera di C.A.Bartoletti, geriatra di Roma.

Nella seconda metà degli anni ottanta comincia a modificarsi il ruolo della Medicina Estetica che assume il ruolo di medicina fisiologica e preventiva, che invece di occuparsi solo dell’inestetismo, tramite la visita medico-estetica si propone di effettuare una valutazione globale del paziente, correggendo le cattive abitudini alimentari e di vita, alla ricerca del benessere.

Pertanto la medicina estetica diventa a tutti gli effetti una medicina preventiva, poichè correggendo comportamenti errati si prevengono gli inestetismi e spesso anche alcune patologie (ad esempio si insegna la corretta esposizione al sole, le regole alimentari, l’utilità di una adeguata attività fisica, abitudini essenziali per prevenire diverse patologie).

La medicina estetica si pone quindi ad un livello complementare e non alternativo rispetto alla chirurgia estetica, occupandosi di prevenzione e successivamente di correzione di inestetismi con mezzi non chirurgici, rimandando poi al chirurgo plastico-estetico, quelle situazioni risolvibili soltanto con un approccio differente (chirurgico)

Ultimi interventi

Vedi tutti