Questo sito contribuisce alla audience di

La Medicina del Benessere

In primavera (09 Aprile 2005) si terrà un'importante convegno, organizzato dalla Simben, sulla Medicina del Benessere. Vediamo di cosa si tratta...

L’esercizio della medicina prima che diventasse professione, è sempre stato inteso come la necessità di un individuo di occuparsi della salute di un proprio simile, in modo da restituire a quest’ultimo la condizione di benessere e di efficienza psico-fisica. La medicina del Benessere è un nuovo modo di esercitare la professione medica, che mira al mantenimento e potenziamento dello stato di benessere dell’individuo.

E’ un movimento culturale e scientifico che persegue come obbiettivo il miglioramento in toto del benessere psico-fisico della persona, ottimizzando i suoi standard esistenziali , in termini qualitativi e di stili di vita. La direzione in cui volge la Medicina del benessere è intesa a riappropriarsi, della capacità di guarire interessandosi ad una visione globale e servendosi di una terapia a vasto raggio, che promuove la ricerca del benessere fisico, mentale e spirituale e non solo semplice risoluzione sintomatologica della patologia.

Questo processo di sintesi permette di porre il benessere del paziente al centro dell’attività medica, e requisito essenziale al buon esito terapeutico è la conoscenza dettagliata di tutti gli aspetti possibili della situazione personologica, fisiologica e patologica della persona.

La medicina del Benessere esalta e differenzia nettamente lo stato di salute dallo stato di non malattia, definendo lo star bene non unicamente l’assenza di patologie organiche o psicologiche, ma una condizione ottimale che permette all’individuo di esprimere al meglio tutte le proprie potenzialità fisiche e psicologiche.

Una persona, nel momento in cui tutte le sue funzioni vegetative sono in equilibrio, è un essere nel quale tutte le cellule hanno come obiettivo lo stato di salute. La tendenza innata di ogni organismo vivente, è infatti, proprio il mantenimento e il recupero dello stato di salute.

La medicina del Benessere ricalcando questo istinto primordiale, si rivolge all’individuo sano, avvalendosi degli strumenti della medicina preventiva, e ripristinandone e recuperandone aspetti trascurati, pur essendo i principali fondamenti di quest’ultima.

Vuole essere intesa come, una educazione rivolta in egual modo al singolo soggetto e agli operatori sanitari, basata su semplici e ben note ma ormai ignorate regole mediche e norme di comportamento igienico, rinnovando l’approccio terapeutico e rimandando l’uso di farmaci solo in casi strettamente necessari.

Non si propone di svilire l’attività farmaceutica bensì di farne un uso concreto e cosciente. In questo modo la medicina del benessere non solo pone le basi per un innovativo percorso terapeutico ma ha effetti interessanti anche sulla spesa pubblica sanitaria, abbattendo i costi attuali, che vengono sostenuti per la cura di malattie degenerative. La diagnosi frettolosa ed imprecisa, la prescrizione di farmaci incongrua ed eccessiva, l’ossessionante obbiettivo di raggiungere il risultato terapeutico, trascurando l’attenta valutazione del rapporto costo-beneficio, sono i mali della Medicina del nostro secolo.

Su questi temi nella primavera prossima si terrà a Roma un importante convegno ad opera della Simben (Società italiana di medicina del benessere, presieduta dal dr. Tommaso Addonisio) , che ovviamente questo sito seguirà con particolare attenzione, vista la stretta relazione tra medicina estetica e medicina del benessere.

Ultimi interventi

Vedi tutti