Questo sito contribuisce alla audience di

APPENDICE E APPENDICITE

Sintomi, diagnosi e cura dell'infezione appendicolare.

Cos’è l’appendice ?
Una formazione anatomica, un’appendice, che si trova a livello dell’inizio dell’intestino crasso (grosso intestino), subito dopo l’unione dello stesso con l’intesino tenue (piccolo intestino).
Il suo lume (interno) è molto ridotto, come la sua lunghezza e si chiama “vermiforme”, proprio perchè assomiglia ad un piccolo verme di alcuni centimetri.
Fa parte dell’intestino, ma le sue funzioni digestive sono quasi assenti.
Dato che nella sua parete predomina il tessuto linfatico, ha una funzione che si avvicina a quella delle tonsille per la gola e cioè di cercare di neutralizzare le infezioni che potrebbero interessare zone più estese.
Se si infiamma. come qualsiasi parte dell’apparato, può dare lievi disturbi.

Cos’è l’appendicite ?
E’ un’appendice infettata da germi di diversi tipi.
Può dare disturbi più gravi e può dare origine, se si perfora, ad una peritonite.

Quali sono i disturbi lamentati più frequentemente ?
-La febbre, quasi sempre presente ed alta.
-Nausea, vomito, epigastralgie riflesse (dolori in zona gastrica), dolori addominali.
-Disturbi di “canalizzazione” (l’intestino non riesce a funzionare come dovrebbe).
-Dolore al quadrante inferiore destro (ed alcune volte anche all’arto inferiore destro).
-Perforazione ed occlusione intestinale, per fortuna molto rare.

Come può essere l’appendicite ?
-Acuta
-Subacuta
-Cronica
L’ultima evenienza è “comune e rara” nello stesso tempo, perchè è di difficile definizione.

Come si arriva alla diagnosi ?
-Esame clinico. Il Medico ascolta l’anamnesi, valuta i sintomi e visita il Paziente.
-Esami del sangue. I globuli bianchi, i neutrofili in particolare, aumentano notevolmente di numero, indicando un’infezione in atto.
-Rx dell’apparato digerente. L’appendice può non apparire iniettata dal mezzo di contrasto, a causa dell’edema (rigonfiamento della mucosa e della parete).
-Ecografia addome. Questo esame può anche dare delle notizie sull’andamento dell’infezione stessa.

Quale è la terapia ?
-Se è in fase precoce, una terapia antibiotica mirata può risolvere la malattia, insieme ad una dieta particolare o ad una nutrizione parenterale di breve durata.
-L’intervento chirurgico risulta essere spesso il rimedio migliore.

Anche questo mio “racconto” non vuole, come gli altri miei interventi, essere una lezione di anatomia o di patologia o di clinica, ma si propone esclusivamente di mettere il Lettore di fronte a problematiche frequenti e di sollecitare nello stesso tempo eventuali interessamenti critici.
Ciao !

Ultimi interventi

Vedi tutti