Questo sito contribuisce alla audience di

LA VAGINA

Anatomia

Fa parte dell’apparato genitale femminile.
E’ una formazione muscolo-membranosa che fa seguito all’utero e sbocca nella vulva.
La sua lunghezza è di circa 8 centimetri, in media. Il suo calibro varia dalle donne che non hanno partorito, rispetto a quelle che invece hanno partorito.
Se è vuota, il suo lume si riduce ad una fessura.
Le pareti sono spesse pochi millimetri.
Topograficamente è posta tra la vescica e l’uretra nella parte anteriore, mentre posteriormente è in vicinanza dell’intestino retto.
La sua parte superiore accoglie il collo dell’utero (parte inferiore dello stesso).
La parte inferiore invece si apre nel cosiddetto “vestibolo” della vagina.
Nella donna vergine si ha, in questo punto, una piega, a forma di semiluna, detto “imene”, che riduce in modo considerevole il suo orifizio esterno. L’imene stesso si lacera dopo i primi rapporti sessuali e si modifica ancora di più dopo il parto, fino ad apparire solamente come “rilievi cicatriziali”.
La parte interna della vagina è percorsa da “colonne” longitudinali di rughe ed anche da “rilievi” trasversali.
La sua parete è formata da mucosa, con epitelio pavimentoso stratificato, nella parte più interna, ovvero verso il suo lume. La mucosa è contornata da una parete muscolare, la quale è, a sua volta, contornata da una parete connettivale, avventizia.

Ultimi interventi

Vedi tutti