Questo sito contribuisce alla audience di

MICROELEMENTI - MACROSENSAZIONI

In tutto cio' che mangiamo beviamo e respiriamo, i microelementi,questi sconosciuti. . . . . .

L’incredibile ed intrigante mondo dei microelementi domina ogni cosa che ha che fare con il nostro cibarsi , il dissetarsi ed il repirare.

Quante volte ci è capitato di gustare un insalata ed accorgersi che la stessa insalata oggi ha un sapore diverso dal solito, poi veniamo a sapere che la solita insalata “ricciolina” stavolta è stata acquistata da un contadino che l’ha coltivata in modo naturale su di un terreno poco sfruttato e senza concimi!

Ah ! Ora capisco ! Ma in definitiva che cosa è che ci fa “sentire” questa ricciolina “diversa” dal solito ………. a guardarla sembra identica a quella che compro sempre al supermarket di sotto!

Quante volte siamo andati a fare un giro in montagna e trovata una fonte d’acqua, ci siamo fermati a bere .

E quante volte appena bevuta l’acqua si è esclamato…..come è buona!

Cosa ci fa sentire questa H2O diversa dalla solita di casa?

E cosa ci fa ” sentire ” ogni volta che andiamo in un luogo salubre sia al mare che in montagna l’Aria così buona e così diversa?

Eppure la sua composizione è sempre la solita 79 % Azoto 19,5% Ossigeno 0,003 Anidride Carbonica e quasi 1,5% di gas rari.

Ma il respiro è migliore e l’organismo lo percepisce subito.

In tutti e tre i casi sono i MICROELEMENTI che condizionano il nostro ” SENTIRE “.

Un numero sempre maggiore di persone è consapevole dell’importanza che il buon vivere sia la vera medicina preventiva efficace per il corpo umano.

Corpo ed emozioni legati indissolubilmente ad un filo che li fa viaggiare in parallelo lungo tutti gli anni della nostra esistenza.

Si è finalmentecompreso l’importanza che i Microelementi contenuti nelle acque nell’aria e nei cibi hanno sul metabolismo umano . . . ,sul bere e mangiare sano ,sul respirare correttamente come primo momento di profilassi della salute.

Fino a poco tempo fa queste considerazioni svolgevano un ruolo a torto irrilevante nei capitolaati di tanti medici convenzionali.

Oggi, le tensioni costanti ed a volte violente della vita quotidiana e l’attacco sferrato all’organismo da parte dei molti inquinanti che circondano il nostro contesto di vita, hanno provocato un elenco interminabile di patologie che alla fine hanno stimolato lo studio del rapporto tra salute ed i componenti della nutrizione .

(per nutrizione si intende tutto cio’ che il nostro corpo prende dall’ambiente esterno e metabolizza per la sua possibile vita quindi ..Aria.Cibo.Acqua)

L’esigenza di questa ricerca è stata stimolata anche dal fatto che sempre piu’ persone si assumono una maggiore responsabilità in merito alla ricerca del proprio benessere prestando più attenzione sia alla parte emozionale, a cio che mangiano e bevono e a cio’ che respirano .

In maniera graduale si sta assistendo al passaggio da una medicina fatta solo di molecole sintetiche, che il corpo a volte fa fatica a riconoscere, ad una nuova medicina che trova le sue forti radici nella conoscenza dell’uomo nello studio del suo naturale modus vivendi nella conoscenza di quali siano le sua vere esigenze per vivere in salute.

E le sue esigenze le si possono riassumere in soli tre punti:

Respirare in modo corretto aria pulita.
Bere acqua sorgiva
Mangiare cibi naturali senza alcun contaminante chimico.

Questa nuova concezione della vita, di come intraprendere al meglio il viaggio che l’uomo fa da quando nasce a quando muore, fa parte non di una moda piu’ o meno suggestiva ma è frutto di una nuova sensibilita’ che ha portato molti medici a sconvolgere vecchi modi di affrontare le patologie.

Così come ha fatto anche il Dott.Kostantin Buteyko con la scoperta del suo metodo che rientra a pieno titolo in questa nuova concezione di medicina dolce dove all’organismo non viene fatto altro che la restituzione di tutto cio’ che la vita logorante di oggi gli ha tolto.

Quindi semplicissime ricette per vivere bene ed in salute che a volte si scontrano con una classe medica poco sensibile al Naturale, che a fatica appena apre gli occhi difronte all’evidenza dei mille casi risolti senza uso di farmaci sintetici,con solo un po di intelligenza sensibilita’ pazienza e amore.

Peccato che molti, troppi medici che fanno, io credo la piu’ bella professione che mai l’uomo possa aver fatto, non mettano abbastanza amore nel loro mestiere (leggi missione) infatti, forse a causa degli alti numeri delle persone che devono curare , spesso (leggi sempre )non si fermano a spiegare ai pazienti che cosa non va e come funziona il loro organismo e soprattutto come operare per far “rientrare” la patologia.

La “gente” sarebbe molto piu’ consapevole e potrebbe contribuire meglio al ristabilimento della loro salute.

La guarigione, o meglio l’Autoguarigione, modalita’ questa scoperta da poco ma da sempre presente nel nostro organismo potrebbe avvenire piu’ in fretta con risultati piu’ concreti e duraturi.

Piccole attenzioni ,grandi risultati,.piccoli . . . . anzi Micro-Elementi dalle enormi potenzialita’. . . minuscole molecole grandi come macigni in aiuto alla nostra vita e del nostro benessere.

Link correlati