Questo sito contribuisce alla audience di

VOGLIA DI SALUTE.....VOGLIA DI VIVERE.

L'ASPIRAZIONE MAGGIORE DI OGNI ESSERE UMANO E' PROPRIO QUELLA DI POTERE VIVERE...VIVERE IN PACE ED IN SALUTE

Cosa si intende per Salute ?

Qual è la definizione di Salute ?


.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ne ha dato una definizione precisa affermando che per SALUTE si intende uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza di malattie o infermità.

Questa è una definizione che fu coniata già nel 1948…di anni quindi ne sono passati molti ma che fine ha fatto?

.

E’ stata veramente compresa e soprattutto è stata messa in pratica la politica che potesse agevolare il risultato del concetto totale di salute?

Tutto …ahimè si è concentrato come era prevedibile sull’affrontare la salute con l’unico mezzo che interessa al potere…la lotta alle malattie tramite i medicinali, la chimica e quindi di nuovo l’industria !

Il potere non si lascia mai sfuggire la benchè minima possibilità di far denaro…se poi questo far denaro è fatto sulla pelle delle persone, mascherando il tutto con un immagine di pietoso aiuto, ben venga ugualmente!.

.

IL DENARO NON PUZZA E SOPRATTUTTO NON SI MACCHIA MAI DI SANGUE

.

Ma quante volte abbiamo dovuto assistere a medici volenterosi, professori, studiosi, scienziati che svincolati dall’interesse di industrie chimiche o case farmaceutiche, hanno proposto i loro studi, le loro tecniche nuove, capitolati di cura spesso da loro stessi sperimentati con successo e che a causa assenza di “GIUSTI APPOGGI” non sono stati presi nemmeno in considerazione

Basta vedere la fine che sta facendo il dott:HAMMER che a causa delle sue “idee” sul CANCRO e la sua innovativa cura, adesso è detenuto in Francia!(su internet tutta la sua storia e tutte le notizie dei movimenti che ne chiedono la scarcerazione!)

La gente è stufa di assistere inerme alle lotte di coloro che vogliono imporre con tutti i mezzi a volte leciti e a volte no, i loro prodotti per l’ottenimento di quel bene di tutti chiamato SALUTE.

Basta avere un amico medico che abbia voglia di parlare e di raccontare la verità su quali tipi di “pressioni”oppure “lusinghe” devono(i poverini) sottostare o sopportare a causa del martellamento dei vari “informatori scientifici” che spesso sono dei veri e propri market-man…che talvolta (spesso) si travestono addirittura da agenzie di viaggio viaggianti

Credo che nemmeno Franco Rosso o I Viaggi del Ventaglio abbiano un servizio capillare ed efficace di questo tipo…

Sciroppi in cambio di viaggi, supposte in cambio di congressi

Ciò potrebbe essere anche positivo, un congresso è sempre un momento di “aggiornamento”di crescita per un medico che vuole saperne sempre di più.

La cosa strana è che questi congressi non è che si svolgono a Roma, Napoli, Latina , Rivisondoli o Capracotta….no si svolgono a Muricius oppure a Bali, Bangkok o in chi sa che esotico posto ..quasi a sottolineare che non importa dove ci si trovi , l’importante è esserci il lavoro avanti a tutto !

Ci mancherebbe!

Dove è finito il diritto di ciascun uomo alla salute?

La vita è una vera risorsa che va difesa e sostenuta

I governi dovrebbero non cedere alle lusinghe delle sirene del potere delle industrie e dei capitali, dovrebbero davvero pensare che da chiunque ed in qulsiasi momento potrebbe venire un moto di aiuto per la collettività, per la sua salute.

.

Viene in mente la vicenda del Dott.Di Bella e dei suoi studi sulle cure alternative e “dolci” sul tumore…perchè questa vicenda è finita come è finita …con studi fatti seriamente da persone serie buttati al vento e ridotto queste persone all’oblio, al silenzio.?

Invece di promuovere coloro che si impegnano venendo loro incontro ecco che si cerca di mettere più bastoni possibili tra le loro ruote.

Si cerca di gettare solo fango sui loro lavori per la paura di perdere tutti i “cari” malati di tumore che debbono invece diligentemente “seguire” i capitolati così “efficacemente remunerativi” che quasi non se ne puo’ fare a meno se si vuol “provare” a vivere un pò di più!

-

Ma la gente sa cosa c’è dentro una flebo di un chemioterapico?

Non è importante, tanto cosa importa è che lo “faccia” e poi se sarà veramente forte da resistere a questo tremendo distruttore di cellule, se gli saranno rimaste vive qualche cellula buona ecco che “forse” riprendendosi dirà grazie alla chemioterapia .

Non dico che la gente debba smetter di fare chemioterapie ma si dovrebbe dare la possibilità con semplicità e correttezza di potere sperimentare, non su malati in stato di premorte ma ancora con stati tumorali iniziali ed intermedi di provare, qualora loro lo richiedessero, con capitolati di cura nuovi, alternativi….e chi lo dice che questi poi non si possano rivelare positivi ?


-

In Italia ci sono stati dei significativi studi portati avanti da persone slegate dalla grande industria, con risultati positivi con tecniche veramente alternative e che curano senza aggredire in modo mostruoso il fisico, cure a base di acque filtrate su terreni vergini e quindi arricchite di importantissimi e rarissimi microelementi, cure con l’ascorbato di Potassio (Dott .Pantellini) capitolati semplici ed efficaci che hanno al loro attivo successi documentati…..

Eppure di loro non si parla …e se se ne parla lo si fa quasi di nascosto perchè non è bene parlarne !

Nel mondo poi altri successi tenuti se non nascosti sussurrati a mezza voce…il Preparato in Canada chiamato “La formula di Renè Caisse” dal nome della infermiera Canadese che ebbe dai pellerossa locali questa semplicissima formula fatta a base di erbe e comunemente conosciuta ed adoperata da anni dai pellerossa , che salvo’ la vita da un tumore devastante ad una signora da lei conosciuta.

Renè in vita fece di tutto per diffondere senza interesse questa semplice cura…aprì perfino con l’autorizzazione del ministro della sanità due cliniche ….ma poi dopo la sua morte i soliti avvoltoi rovinarono tutto.

La “formula” è ancor oggi a disposizione ma si teme che per renderla più industrialmente appetibile abbia perso alcune caratteristiche che ne facevano una cura miracolosa per molti tipi di tumore.

-

L’Aloe Arboresciensis…anche su questa cura conosciuta e portata dal Brasile da parte di alcuni Frati missionari si sono spese ogni tipo di parole per denigrarla…eppure ancora oggi molte persone si”preparano da se ” (cosa questa gravissima e con profonde implicazioni negative prime tra le quali “costa poco” e non ci si guadagna abbastanza…tutti se la possono preparare con successo e questo non è un bene!)di questa cura si erano anche interessati alcuni dottori di strutture ospedaliere Italiane che vedendone i successi avevano cominciato a studiarne gli effetti….ma anche questi” sono stati ridotti al silenzio ”

Cosa dire poi del Metodo che insegno io….il METODO BUTEYKO…, in tutto il mondo è una vera realtà che si sta diffondendo velocemente a macchia d’olio, presa in seria considerazione da molti organi sanitari ufficiali…con quelle di quest’anno negli Stati Uniti siamo a QUATTRO TRAILER SCIENTIFICI effettuati con metodologie scientifiche in doppio cieco e che hanno sempre dato gli stessi ottimi risutati.

Qui da noi ci si deve quasi vergognare di proporlo, di insegnarlo…..

Per forza cura malattie ritenute incurabili e quindi croniche come l’Asma e poi…… via non si puo’ mica accettare un metodo che non fa adoperare nemmeno una medicina…nemmeno una pillolina…una suppostetta…uno sciroppino !

Eppure basterebbe poco….basterebbe che si desse la possibilità che la gente sapesse, che la gente ne venisse a conoscenza.

IL METODO COMUNQUE VA AVANTI CON I SUOI POCHISSIMI ISTRUTTORI, VA AVANTI CON LA BUONA VOLONTA’ DI CHI CI CREDE E LO PROPONE, DI CHI LO HA PROVATO E NE PARLA CON L’AMICO IL PARENTE…….GOCCE , GOCCE IN UN MARE ENORME DOVE LA RICHIESTA DI SALUTE E’ IMMENSA E DOVE BASTEREBBE DAVVERO POCO PER IMPARARE QUALCOSA DI EFFETTIVAMENTE VALIDO PER LA SALUTE DI TUTTI !

.

EPPURE QUANTA GENTE RISOLVEREBBE O COMINCEREBBE A RISOLVERE IN UN WEEK END TUTTI SUOI PROBLEMI….QUANTA GENTE MIGLIOREREBBE LA QUALITA’ DELLA PROPRIA VITA INFICIATA DALLE RINUNCE E DAL DOLORE !

.

.

Argomenti