Questo sito contribuisce alla audience di

RICONOSCERE I SEGNALI DEL CORPO

Come segnali di fumo o come vere e proprie spie luminose delle auto il nostro corpo ci dice che qualcosa non va. Segnali a volte chiari ed a volte un pò velati.......da Buteyko la comprensione e la soluzione a molti problemi della nostra salute.

E’ veramente importante capire,sentire e soprattutto riconoscere, ciò che il nostro corpo ci vuole comunicare con i segnali che ci invia sottoforma di “sintomi” e che hanno un unico scopo quello di farci capire che l’omeostasi (cioè l’equilibrio)a livello della fisiologia dell’organismo si è incrinato e che “qualcosa” non va !

.

L’organismo invia segnali ben precisi e che hanno una chiara “lettura”,Buteyko per primo ha compreso che per “risolvere” i problemi che nascono quando l’equilibrio si è rotto si deve “rifornire” l’organismo di ciò che ha bisogno.

Il grande equilibrista ,il nostro organismo, adopera tutto cio’ che è in suo possesso per far sapere che sta soffrendo,che ha bisogno di qualcosa che possa far recuperare l’omeostasi…

A volte adopera segnali evidenti ,di facile lettura,come nell’attacco d’Asma con il broncospasmo (il chiudere i canali in espirazione fa capire infatti che il corpo vuole trattenere ,non buttar fuori !) ed a volte adopera segnali un po più difficili da interpretare come nella depressione….ma tutti e due sono figli dello stesso problema…la mancanza di ossigeno alle cellule dovuta a scambi carenti …problema spesso causato dall’iperventilazione.

I sintomi di una patologia quindi come la spia luminosa dell’ auto che segnala al conducente che manca l’olio nel motore …..


Il buon conduttore allora capisce cosa ha bisogno il motore,si ferma ed interviene……..

.

Ma mettiamo il caso che la spia si sia accesa ed il conduttore metta del nastro adesivo sopra e copra quindi il segnale…..lui continuerà ancora a viaggiare….”facendo finta che nulla sia successo”….potrà allora proseguire il viaggio…..ma dove arriverà?

Probabilmente fara ancora molti chilometri prima che il motore si fermi….

Poi la macchina si fermerà davvero definitivamente ….e non lo farà perchè la spia si è accesa di nuovo ,visto che non si è mai spenta,ma perchè il motore si sarà definitivamente rotto a causa della mancanza non rilevata!

Il problema allora non sarà più la spia …ma il motore che si è fermato per una grossa ed importante “mancanza”….una mancanza ignorata che ne ha causato la rottura.

.

Spesso i medicinali si comportano come il nastro che copre la spia e che fa proseguire la corsa dell’auto senza far rendere conto al guidatore che sta andando incontro ad una rottura…..

Troppo spesso infatti il compito dei medicinali è solo quello di inibire i segnali…ma non risolvere il problema che rimane ed anzi può peggirare.

Un esempio sono i broncodilatatori a lunga persistenza che “inibiscono”tutte le segnalazioni dell’organismo all’asmatico dando” l’impressione” che tutto vada bene ed invece creano i presupposti perchè la patologia (l’asma) possa aggravarsi fino ad arrivare alla probabile morte del soggetto!!!!

(In Italia si registrano oltre 1500 decessi l’anno per Asma quando prima dell’avvento dei broncodilatatori…”nessuno muoriva d’ASMA!”

.

Buteyko ha identificato chiaramente i “segnali” che l’organismo ci invia ,li ha compresi ed ha cercato di porre rimedio ai bisogni dell’organismo creando un metodo che mira a “restituire” ciò che viene richiesto……

Come il bravo guidatore che appena vede la spia accendersi si ferma e rifornisce la macchina di ciò che ha bisogno,così il metodo Buteyko agisce sull’organismo………….e come la macchina appena rifornita spenge la spia di allarme così il nostro organismo smette di dare sintomi di malattia.


.

Cerchiamo di ascoltare i segnali che il nostro organismo ci invia,cerchiamo di controllare spesso i livelli di questo perfetto ma sensibile motore che è il nostro corpo.

Se saremo in grado di mettere attenzione a ciò che il nostro organismo ci chiede allora saremo anche sicuri di dare a lui tutta l’assistenza che merita e la nostra salute non verrà mai meno !
.

-

.

Link correlati