Questo sito contribuisce alla audience di

IL SALE DELLA VITA.

Dal SALE e nel SALE l'origine della nostra vita.....Dalla nascita del nostro pianeta ci sono voluti ancora quattro miliardi di anni per vedere nascere la VITA, grazie alla combinazione di SOLE ACQUA e SALE.

Spesso non prendiamo in considerazione che la nostra vita è cominciata nell’acqua di mare…..in quel “brodo” primordiale che ha messo in condizione tutto affinchè avvenisse quel miracolo chiamato VITA.

Eppure se si porta l’attenzione su uno spermatozoo, uno dei due input della procreazione, ci accorgeremmo che la sua composizione è 1% SALE e 99% ACQUA.

Se ci facciamo caso ci accorgiamo che non è altro che la composizione del Mare, quel mare primordiale di cui portiamo con noi i segni fin dalla generazione della vita.

Fu un chimico Americano Stanley Miller che nel 1953, grazie alle sue osservazioni scoprì e dimostrò che la vita primordiale proveniva dal mare .

Fu proprio grazie alla sua intuizione su quale fosse (più o meno) l’atmosfera primordiale, su quali fossero le ricadute dell’effetto dei fulmini su questa che scopri come la vita fosse iniziata.

Egli fece una miscela fatta di Idrogeno (elemento più abbondante nel sistema solare) con Metano, Azoto(sotto forma di Ammoniaca) Ossigeno (sotto forma di Acqua).

Questa miscela fu sottoposta a scariche elettriche che simulassero i fulmini che in quel periodo continuamente colpivano l’atmosfera, questa era la caratteristica essenziale di quei periodi in cui la terra era molto diversa da quella che oggi conosciamo.

Le intuizioni di Miller furono subito confortate dai risultati che andarono molto al di sopra delle sue più rosee previsioni….infatti in pochi giorni più del 15% del carbonio che era contenuto nel Metano si era “trasformato”, grazie alle scariche elettriche, in una determinata varietà di aminoacidi, i quali sono i costituenti primari delle Proteine e quindi di tutta una serie di costituenti biologici.

Certo l’ atmosfera di quei giorni non aveva nulla a che fare con quella odierna.

79 % AZOTO
19 % OSSIGENO
1 % Circa GAS RARI
0.003 % ANIDRIDE CARBONICA

Fu grazie all’attività vulcanica che si ebbe l’apporto di una nuova ed insostituibile sostanza che avrebbe condizionato l’avvento della vita sul pianeta…questa sostanza emessa in grandi quantità era l’Anidride Carbonica.

Il nostro organismo ancor oggi porta con sé tutti i segnali di quello che avvenne in quei momenti quando sostanze si combinarono per dar inizio al miracolo della Vita….basta pensare all’incontro delle due polarità che condussaro a unire ACQUA e SALE (Na Cl H2O ) in una soluzione che fondendosi ne snaturava le entità , generando un “brodo” dove la vita poteva attecchire.

Il pensiero va allo spermatozoo che si fonde con l’ovocita e che unendosi crea qualcosa di superiore ,di una dimensione estremamente più alta e sottile , trascendendo appunto le loro entità iniziali per crearne una nuova più complessa ed importante.

L’energia chimica sprigionata dalla fusione di questi semplicissimi elementi(acqua e sale) è un energia che al momento della loro fusione si potenzia e che dimostra come la vibrazione sprigionata da due semplici elementi possa fare da scintilla per la creazione di forme di vita.

Nella fusione dell’Acqua con il Sale gli ioni positivi del Na Cl si incontrano con le particelle negative delle molecole di acqua,e viceversa gli ioni negativi del Sale poi attraggono le cariche positive delle molecole dell’Acqua idratandosi.( La Soluzione Idrosalina)

In questo processo ambedue rinunciano alla propria caratteristica struttura geometrica diventando una “cosa “nuova, creando così un’altra dimensione.

Il nostro sangue ,in definitiva è una soluzione idrosalina che in tutto e per tutto ricalca il “brodo primordiale” dove la vita ebbe la sua nascita.

Vi è una linea di pensiero avvalorata da ricerche specifiche che partendo dalla affermazione che la vita è figlia di una soluzione idrosalina ha fatto ricerche in tal senso per capire se questa soluzione abbia riscontro positivo nell’economia del corpo umano ,nella sua omeostasi e quindi nella sua salute.

Si è riscontrato che ogni soluzione idrosalina ha un effetto duraturo a livello di spettro vibrazionale ed essa trasmette al nostro corpo una vibrazione che si mantiene per almeno 24 ore.

Siccome il corpo umano in salute emette vibrazioni (circa 8/10 Hertz ) e che quando è in Malattia queste diventano più basse, restituendo all’organismo vibrazioni posiitive lo si può equilibrare e quindi “guarire”.

(Seguono i consigli di coloro che lavorano con le soluzioni idrosaline e di cui riportiamo un estratto e di cui non ci assumiamo la responsabilità di un uso non appropriato!)

In questi “lavori” “…………..si consiglia di assumere un cucchiaino da tè di soluzione idrosalina ogni mattino a digiuno disciolto in un bicchiere di acqua pura (di sorgente)…ciò deve essere fatto con regolarità..e favorirà la peristasi dello stomaco e dell’intestino che favorirà poi anche il metabolismo e la digestione.

Tutto ciò favorirà un nuovo equilibrio elettrolitico che avrà ripercussioni anche sulla circolazione.

Sembra che la soluzione idrosalina non sia sconsigliata a coloro che sono ipertesi in quanto pare sia in grado in 15 minuti di abbassare la pressione sanguigna… ( questo tuttavia NON FA DELLA SOLUZIONE IDROSALINA UN FARMACO PER L’IPERTENSIONE.)

Questa soluzione ha infatti il potere con le persone che hanno il problema opposto di innalzare la pressione dimostrando così che la soluzione idrosalina non è che un Equilibrante !

Si è infatti dimostrato negli Stati Uniti che le persone che avevano una bassa concentrazione di sale nelle urine avevano una grande incidenza di Infarto del miocardio.

Una delle caratteristiche ottimali della soluzione idrosalina è quella di essere una grande equilibratrice anche tra gli Acidi e gli Alcali ed anche di essere ingrado di aiutare nell’eliminazione dei famigerati quanto velenosi metalli pasanti così difficili da eliminare dal nostro corpo.

Nel fare questo tipo di “cura” bisogna tenere presente che l’apporto energetico e peculiare della soluzione ,nei primi periodi potrebbe accentuare i sintomi proprio come avviene in omeopatia.

Acqua e Sale sono un forte disintossicante dell’organismo ma con il quale bisogna fare i conti,infatti ogni patologia prima di essere risolta passa da un suo riacutizzarsi..il che non è assolutamente piacevole !

PER COLORO CHE VOLESSERO SAPERNE DI PIU’ CONSIGLIO DI LEGGERE IL LIBRO

DISTRIBUITO DA MACRO EDIZIONI intitolato ACQUA & SALE Della dott.ssa Barbara Hendel

e Peter Ferreira.

Nei corsi Buteyko si parla sempre dell’importanza di queste semplici quanto bistrattate sostanze ACQUA e SALE sono veramente insieme all’ARIA che respiriamo il nostro bene primario spesso a torto “snobbato” .

Eppure nella semplicità di questi “elementi” sta la soluzione di tanti nostri problemi..

Il pianeta AZZURRO, COPERTO PER IL 70 % DI ACQUA DI MARE, da milioni di anni conserva il segreto della vita dentro il suo ricordo ma anche noi dobbiamo tenere presente che questo ricordo è BEN IMPRESSO DENTRO DI NOI ED OGNI QUAL VOLTA LO VOGLIAMO POSSIAMO ATTINGERVI PER TROVARE LA CHIAVE DELLA NOSTRA SALUTE.

Argomenti