Questo sito contribuisce alla audience di

EPPUR SI MUOVE.

Come disse il buon Galileo a negazione di ciò che gli fu estorto quando inquisito dal tribunale eclesiastico dovette negare ufficialmete le proprie scoperte.....storia di un fortuito approccio a qualcosa che ha rivoluzionato la mia vita di IPERTESO.

EPPUR SI MUOVE !

FINALMENTE QUALCOSA SI MUOVE NEL PANORAMA “STATICO” ITALIANO……..
Finalmente il metodo Buteyko comincia ad essere conosciuto,se non direttamente ma almeno di fama.

Grazie ai “ragazzi” che hanno voluto imparare .

A coloro che hanno provato e risolto i loro problemi con il metodo,grazie a loro ,ai loro interventi nei forum,alle loro mail che piano piano stanno facendo da PASSAPAROLA ecco che si sta diffondendo sempre di più la conoscenza sulle ottime prospettive che il metodo da a tutti coloro che vi si avvicinano.

Me ne accorgo dalle tante telefonate che ricevo ogni giorno…

Telefonate di persone che hanno avuto l’imput da amici,che gli hanno parlato del metodo oppure da internet ,andando alla ricerca ,come ho fatto io molti anni fà di “qualcosa ” che potesse risolvere definitivamente la mia patologia di allora “l’IPERTESIONE”.

Telefonate delle persone più diverse,con problemi però sempre legati da uno stesso filo rosso che gli unisce,la iperventilazione!

La più incredibile l’altro ieri,mi chiama un signore dall’accento del nord…e telefonava davvero dal Nord,era a TAMPERE in FINLANDIA,poveraccio non se la passava bene ed aveva davvero bisogno del metodo …però il problema è che il metodo non si può insegnare e comprendere per telefono o per mail come quasi fossimo alla scuola radio elettra…anzi il fai da te è molto pericoloso perchè gli esercizi malgrado la loro semplicità sono veramente forti entrano in profondità e modificano veramente certi importanti parametri.

Se si insegnassero gli esercizi per corrispondenza si potrebbero fare “arrosti incredibili” con conseguenze anche serie per la salute

Ecco perchè non solo gli esercizi vanno appresi di persona ,ma sta proprio all’istruttore a modularli al meglio su ognuno,cucendoli addosso quasi fossero un vestito personale.!

Anche io ho iniziato con “solamente” un libro che mi faceva da “insegnante” ma devo ammettere che per molto tempo,finchè non ho avuto la fortuna di conoscere una brava istruttrice (la signora Rosa Maria Chicco,nostra ambasciatrice in Germania)non riuscivo a compicciare nulla di buono anzi riuscivo “quasi” a peggiorare le cose!

.

Cio’ che mi faceva impazzire,quando ero ancora iperteso, era che non mi davo pace dal fatto che comunque dopo un po di tempo (6 / 10 Mesi) che adoperavo un certo tipo di farmaci per la pressione questi farmaci non erano più sufficenti e quindi dovevo aumentarne il dosaggio.

IL mio medico mi rincuorava dicendomi che non dovevo preoccuparmi perchè di farmaci ce ne erano di moltissimi dosaggi e finchè avessi campato avrei sempre potuto avere un buon farmaco per abbassare la mia pressione e poi cosa volevo di più….NON LO PAGAVO!

A casa mia, questo discorso ,mi suonava in un solo modo che chiamavo con un solo nome ” CRONICO “ caspita…avevo una malattia cronica !!!

Possibile che non ci fosse un qualcosa che potesse debellare questa pressione alta senza rimanere schiavi delle medicine???

Cominciai a leggere riviste,libri, trattati di omeopatia,di erboristeria,provando qualcosa che li per li mi faceva stare meglio ma poi NON RISOLVEVA.

Finchè un giorno,al computer,dopo pranzo ,dopo che avevo controllato le Mail volli fare una ricerca un pò diversa dal solito andando a cercare negli altri paesi cosa si facesse per l’ipertensione.

Subito mi imbattei in questo medico russo,un certo Valentin Buteyko,che aveva risolto i suoi problemi gravi di ipertensione proprio con un metodo che aveva messo a punto per se stesso e con il quale era riuscito a debellare completamente non solo l’ipertensione ma anche molte malattie da noi ritenute croniche come l’ASMA.

.

Devo ammettere che la cosa ,malgrado mi intrigasse,aveva con se delle spiegazioni che non riuscivo a comprendere,che non riuscivo a buttare giù.

Da sempre mi(e ci)avevano insegnato che l’Anidride Carbonica era solo un veleno e che più se ne buttava fuori meglio era,e che respirare tanto non era assolutamente un problema………poi mai dormire dove c’erano delle piante…sembrava quasi che si potesse morire nel sonno!!!….

Devo dire che sono stato dei giorni che non sapevo cosa dire,come prendere le teorie di Buteyko…se ero difronte alla solita balla oppure a qualcosa di completamente rivoluzionario……

Poi la prima riflessione che faci fu…..ho fatto un sacco di campeggi con gli scout in mezzo a boschi immensi e non sono mai stato neanche male !Eppoi allora in amazzonia morirebbero tutti!

Possibile che il nostro corpo così perfetto dove nulla viene fatto a caso produca un veleno con il quale potersi far del male? No qui c’era qualcosa che non tornava!!!

Cominciai a studiare davvero da vicino la teoria di Buteyko e scoprii che davvero si dava una risposta seria e argomentata a cosa aveva scatenato la mia Ipertensione e conoscendo il MOTIVO che aveva scatenato il mio problema sarei stato in grado di RISOLVERLO DEFINITIVAMENTE.

BUTEYKO diceva che l’ipertensione non è nientaltro che la vasocostrizione ,a cui segue un innalzamento della pressione sanguigna,dovuta alla mancanza di una corretta percentuale di Anidride Carbonica nei nostri tessuti.

L’organismo che grazie ai suoi sensori, si è accorto di questa carenza dovuta all’iperventilazione,”vasocostringe”,cioè chiude,lo fa per trattenere e non perdere ulteriore CO2.

CO2 così importante affinchè possano avvenire al meglio gli scambi con l’ossigeno che arrivando nel sangue”legato” al globulo rosso non riuscirebbe a staccarsi per andare a rifornire la cellula senza la presenza di Anidride Carbonica .

La Anidride Carbonica quindi non è un veleno ma un importante gas il quale funge da ottimo “slegante” permettendo all’ossigeno di affluire alla cellula.

Buteyko mi aveva convinto….e poi ciò che avvenne dopo mi dette ragione…la mia ipertensione piano piano si ridusse fino a sparire….le medicine divennero solo un ricordo.

.

“Oggi Buteyko per me rappresenta molto di più di un solo metodo con il quale ho curato i miei problemi…esso rappresenta la svolta della mia vita che oggi grazie a lui procede tra tante difficoltà ma con tanta gioia in cuore!”