Questo sito contribuisce alla audience di

BERE PER DIMENTICARE ? NO ! PER GUARIRE !

La mancanza di acqua si concretizza in molte patologie che la medicina "ufficiale" continua a "curare" con medicinali e basta mentre sarebbe semplicissimo curarle con solo dei buoni bicchieri colmi di acqua semplice!.


BERE PER DIMENTICARE ? NO ! BERE PER GUARIRE !


Eppure bere l’acqua semplice è veramente come respirare una delle più importanti azioni che l’uomo possa fare durante la sua vita per la sua vita.

Sappiamo tutti quanto bere l’acqua semplice sia determinante per la salute delle persone…………….. ma spesso dimentichiamo di bere,o almeno di bere a sufficienza!!


Ed il vero problema è che il nostro sentire il bisogno di bere con l’aumentare dell’età comincia a diminuire…………….. mentre l’organismo invece ne sente sempre lo stesso bisogno. !

 

Lo stress genera grossi problemi all’equilibrio idrico dell’organismo.

 

Quando l’organismo entra in una fase di stress tra le varie reazioni che mette in atto e che mobilitano un po’ tutte le risorse a sua disposizione spremendo tutte le sostanze fondamentali dalle riserve corporee c’è anche una vera e propria reazione che consiste nel prosciugare molte riserve di liquidi.

 

Di conseguenza questa reazione genererà disidratazione che genererà uno stress e questo stress genererà nuovamente ancora disidratazione,insomma è come un gatto che si morde la coda …finchè non si comprende che per interrompere questa catena che non fa altro che portare l’uomo verso la malattia si debba bere fino a reidratare i tessuti impoveriti di questo prezioso liquido.

La condizione di disidratazione metterà in moto una serie di risposte ormonali le quali rimarranno all’erta finchè la situazione stressoria che è stata provocata non sarà superata.

 

Così il corpo emetterà Endorfine le quali hanno il compito di alleviare le privazioni alle quali è sottoposto.

Tra le varie caratteristiche delle endorfine c’è anche quella di sollevare la soglia del dolore,ne sanno qualcosa le donne le quali sembrano più ” naturalmente portate”nella produzione di questo ormone che le rende meglio preparate alla sofferenza del parto.

Anche il Cortisolo (il cortisone naturale) viene liberato durante la fase di stress da disidratazione.

La sua produzione da il via alla liberazione delle materie prime immagazzinate ed alle energie trattenute dall’organismo ,se questa sitruazione si dovesse protrarre nel tempo sarebbe come se il corpo cominciasse a nutrirsi di se stesso .


Il compito del cortisolo dovrebbe quindi esaurirsi in fretta , appena perchè sia risolta al più presto la situazione che ha generato lo stress perchè il suo eccessivo sfruttamento non è positivo per l’organismo.

 

Anche la Prolattina,l’ormone deputato alla produzione di latte viene stimolato da una situazione di stress con disidratazione.

Se la mancanza di acqua dovesse diventare “cronica” l’organismo si difenderà mettendo in atto altre strategie che potrebbero sembrare solamente malattie,patologie,ma in definitiva sono solo risposte dell’organismo alla mancanza di una adeguata idratazione.

Ed ecco che si hanno malattie come l’ipertensione,che sono la diretta causa di una ridotta percentuale di liquidi nel sangue che costringe i vasi a contrarsi e quindi a diminuire il loro diametro aumentando così la pressione.

Per mantenere il sangue alla sua “giusta” consistenza saranno prelevate dalle cellule intorno ai vasi molte molecole d’acqua riducendole in condizioni di aridità con conseguente costrizione.

Si crea così un processo a catena che può sfociare facilmente anche, ad esempio, nel dolore tipico del cuore che è l’Angina .


Infatti reidratando in fretta i tessuti il dolore tende subito a sparire facendoci capire ciò che lo ha scatenato,……la mancanza di acqua.

 

Ma la mancanza di acqua si concretizza in molte altre patologie che la medicina “ufficiale” continua a “curare” con medicinali e basta mentre sarebbe semplicissimo curarle con solo dei buoni bicchieri colmi di acqua semplice!.

Le malattie che si potrebbero curare con solo l’acqua sono davvero tantissime ,basterebbe che si ponesse attenzione a questo nostro bisogno non sempre esaudito.

Purtroppo spesso accade che con l’andare degli anni il nostro sentire il bisogno di bere diminuisce facendo si che il corpo non riceva adeguati rifornimenti di acqua.

Spesso si vedono gli anziani con la pelle molto disidratata e se gli si domanda se hanno sete poi ci dicono di no!

Allora bisognerebbe capire che bere è importante per mantenere vivi e vitali tutti inostri organi a partire da ogni singola cellula.

Bere vuol dire invecchiare più tardi,mantenersi in forma più a lungo e anche scaricare tutte le tossine e gli inquinanti che troppo spesso fanno da contorno alla nostra vita.

Tutte le malattie che hanno a che fare con lo stomaco,le malattie del ricambio, le malattie articolari, alcune malattie della vista,alcune legate alla sessualità ,al metabolismo……..queste sono solo alcune delle malattie direttamente interessate alla disidratazione profonda che sempre di più ci scava dal di dentro e ci rende sempre più fragili e malati.

Ma se si è malati di sete allora si potrà facilmente guarire .

Cominciamo a bere almeno un litro e mezzo o due di acqua semplice al giorno ,in special modo lontano dai pasti.

La nostra salute ne gioverà da subito!

 

 


 

Argomenti