Questo sito contribuisce alla audience di

1° luglio, Gilberto Gil, ancora una volta al Latinoamericando!

Un appuntamento ormai classico, quest'anno preceduto da una onoreficenza conferitagli dal comune di Milano. Un artista poliedrico, da cui non ci si sa mai cosa aspettare, oltre alla classica MPB. Numerosi pezzi reggae ed altre divagazioni (due anni fa proprio al Latinoamericando una canzone dei Beatles!).

Gilberto GilTra le voci più note dell’America Latina, Gil - insieme a Caetano Veloso - è considerato uno dei padri del “tropicalismo”, un movimento che affonda le proprie radici nella Bossa Nova e ricreava la musica popolare bahiana. Nel 2003 è stato nominato Ministro della Cultura dal Governo Lula, due anni dopo gli è stato conferito il “Premio Polar”, prestigiosa onorificenza internazionale accordata dall’Accademia Reale Svedese di Musica.
I suoi concerti sono uno sfavillante manifestazione dei gioiosi ritmi della sua terra. L’artista brasiliano ha inciso più di 30 dischi: è un musicista poliedrico che con disinvoltura passa da un genere all’altro senza sacrificio di risorse. Suona samba postmoderna aggiornata con rock reggae e influenze africane che ha conquistato ormai da anni anche il pubblico italiano: nel 2005 ha vinto il prestigioso premio “Italia nel mondo”.

mercoledì 1 luglio ore 21.30
Ingresso 10 euro.